Vis Mobility, arriva la risposta del ministero: "Pronti a intervenire se richiesto"

E' giunta risposta all'interrogazione presentata dal parlamentare romagnolo Marco Di Maio, rivolta al Ministero dello Sviluppo economico

Continuano a restare accesi i riflettori sulla vicenda della Vis Mobility di Santa Sofia, l'azienda la cui crisi ha posto 50 famiglie senza stipendio e senza una prospettiva lavorativa. E' giunta risposta all'interrogazione presentata dal parlamentare forlivese Marco Di Maio, rivolta al Ministero dello Sviluppo economico. "Nella mia interrogazione - ricorda Di Maio - intendevo sollecitare il Governo ad interessarsi al tema, per quanto di sua competenza".

"La risposta del MiSe, resa possibili in tempi celeri dalla scelta dal mio gruppo di presentare il quesito come 'question time' cioè interrogazione a risposta urgente, ha manifestato l'intenzione del ministero di intervenire 'per quanto di competenza e ove venga richiesto' - continua il deputato -. Anche per supportare gli enti territoriali e chi si sta battendo per dare una prospettiva ai lavoratori e alle famiglie interessate. Un segnale di disponibilità importante che fa seguito all'impegno che la Prefettura, come ufficio territoriale del governo, sta mettendo su questa vicenda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

  • In fuga a tutto gas sull'auto rubata: il lungo inseguimento finisce con lo schianto e l'arresto

  • Volto coperto e pistola in pugno: ancora un assalto in una farmacia di Forlimpopoli

Torna su
ForlìToday è in caricamento