Alla Fumettoteca la "Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne"

La Fumettoteca Alessandro Callegati "Calle" aderisce alla "Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne", con la proposta della apertura straordinaria per domenica 24 novembre, dalle 14 alle 18. Un pomeriggio nella sede fumettotecaria, in via Curiel, 51, per visionare l'esposizione consultabile dal titolo “Il Pennello contro il Pugno”, visioni per sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema attraverso l'uso della Nona Arte. "La violenza contro le donne è, senza alcun dubbio, un ostacolo al raggiungimento dell'uguaglianza, dello sviluppo e della pace mondiale - evidenzia il direttore Gianluca Umiliacchi -. Le donne, donne giovani, donne anziane, donne con disabilità, donne appartenenti a gruppi minoritari, donne rifugiate, donne migranti, donne detenute, donne in situazioni di conflitto interiore, donne particolarmente vulnerabili alla violenza, poste e proposte sotto un atipico aspetto, attraverso la lente del medium fumettistico". A rimarcare il tutto, sulla locandina dell’evento, un testimonial d’eccezione, Eva Kant con una affermazione, chiara e diretta: “Chi usa violenza sulle donne non è un uomo”. Fumetti in omaggio, fino ad esaurimento, per il pubblico presente.

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, richiamando la Dichiarazione sull'Eliminazione della Violenza contro le Donne, adottata con la risoluzione 48/104 del 20 dicembre 1993 e la sua risoluzione 52/86 del 12 dicembre 1997 dal titolo "Misure in materia di prevenzione dei reati e di giustizia penale per l\'eliminazione della violenza contro le donne", con la Convenzione sull'Eliminazione di Tutte le Forme di Discriminazione contro le Donne e la Convenzione contro la Tortura e Altri Trattamenti Crudeli, Inumani o Degradanti, decide di dichiarare il 25 novembre "Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne", invitando i governi, agenzie, enti, fondi e programmi delle Nazioni Unite e di altre organizzazioni internazionali e le organizzazioni non governative ad organizzare attività volte a prevenzione e informazione. "La Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati "Calle" aderisce a tale proposta invitando il proprio pubblico, grazie all’iniziativa promossa per tale scopo, a riconsiderare la situazione sociale nel contesto della violenza contro le donne", afferma Umiliacchi. 

"Attività di promozione e progettazione per lo Staff Fumettoteca con proposte culturali e sociali, legate alla società con uno specifico percorso, che parte dalla comunità per arrivare all'individuo - aggiunge -. Impegni che da 10 anni ha ben dimostrato come e cosa è in grado di realizzare, con dati chiari e concreti, anche grazie al supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine - Fanzinoteca d'Italia 0.2, il Comitato di Quartiere Ca'Ossi e l'Associazione Culturale 4Live". La “Biblioteca dei fumetti” è disponibile per tutti gli interessati. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni 339 3085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it - www.fanzineitaliane.it/fumettoteca.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Dolci sapori e tante bancarelle per la Fiera della Madonna del Fuoco

    • Gratis
    • 4 febbraio 2020
    • centro storico
  • "Ulisse. L'arte e il mito", un grande viaggio nella storia dell'umanità

    • dal 15 febbraio al 21 giugno 2020
    • Musei San Domenico
  • Parte dal Teatro Fabbri il tour "Terrapiattista" di Beppe Grillo

    • 13 febbraio 2020
    • Teatro Diego Fabbri
  • Spettacolo ed emozione per raccontare "Caterina", la signora di Forlì

    • Gratis
    • 30 gennaio 2020
    • Teatro Diego Fabbri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento