Brunella Garavini descrive la tradizione della Segavecchia tra folklore e storia locale

In occasione della pubblicazione del 30° numero di “Forlimpopoli Documenti e Studi” (1990-2019) che viene presentato al pubblico in dicembre, il Museo Archeologico Civico “Tobia Aldini” dedica la rassegna autunnale delle “Conversazioni” a una serie di conferenze su alcuni fra i tanti temi che in questi anni sono stati affrontati nelle pagine della rivista.

Il secondo appuntamento in programma è venerdì 18 ottobre ore 20:30 con Brunella Garavini che analizza la tradizione della Segavecchia tra folklore e storia locale.

La Segavecchia è la festa più antica della città di Forlimpopoli, le cui origini si perdono nella notte dei tempi. Da secoli, infatti, a metà Quaresima si celebra questo rito ‘di passaggio’ in cui sacro e profano si intrecciano indissolubilmente e che culmina con il “taglio della vecchia”: un evento fortemente simbolico che celebra la fine della stagione invernale e dei suoi rigori e festeggia l’arrivo della primavera, portatrice di rinnovamento e di prosperità.

Ingresso gratuito.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ulisse. L'arte e il mito", un grande viaggio nella storia dell'umanità

    • dal 15 febbraio al 21 giugno 2020
    • Musei San Domenico
  • Annullata la Festa del Falò 2020

    • Gratis
    • dal 18 al 19 aprile 2020
  • Carri, musica, luna park e Ferrari: grande festa con la Segavecchia

    • Gratis
    • dal 13 al 19 aprile 2020
    • Centro storico di Forlimpopoli
  • Paolo Cevoli fa ridere con le “Lezioni di marketing romagnolo”

    • dal 4 al 5 aprile 2020
    • nuovo teatro parrocchiale di Vecchiazzano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento