Sedicicorto pronto a tornare in città con oltre 200 corti: edizione dedicata alla 'forza'

La città di Forlì torna ancora una volta capitale del cortometraggio, con la 12esima edizione della rassegna, ormai diventata il fiore all'occhiello di questo territorio

La città di Forlì torna ancora una volta capitale del cortometraggio, con la 12esima edizione della rassegna, ormai diventata il fiore all'occhiello di questo territorio.  Dall'8 al 17 ottobre Sedicicorto va in scena in diversi luoghi del centro storico: Cinema Apollo, Auditorium Cariromagna, San Luigi e  Cosmonauta. per il 2015 il tenma che fa da filo conduttore è quello della forza, non a caso la locandina è ispirata al fim maciste del 1915.

A snocciolare i numeri di questa edizione è l'organizzatore del festival Luca Castellini: “215 i corti visionabili più 12 film realizzati con le scuole, il tutto suddiviso in 40 programmi. Una commissione di circa 20 persone ha visionato per circa sei mesi i 4.069 film iscritti, in provenienza da 117 Paesi”. 

Orgogliosa di questo evento il vicesindaco di Forlì, Veronica Zanetti: “La forza, l'esperienza, la competenza degli organizzatori fa sì che questa manifestazione prosegua nel tempo, arricchendosi di anno in anno”. Tra i film Italiani non mancano interpreti noti come Luca Argentero, protagonista di “Mala Vita” (corto prodotto dalla RAI); Stefano Accorsi, regista di “Io non ti conosco”; Serena Grandi nel drammatico “Eternit”; Giorgio Colangeli nel corto “L’impresa”.

CORTINLOCO: Il festival Sedicicorto presenta anche quest’anno una vetrina di prestigio, la sezione CortoinLoco, con 10 cortometraggi realizzati da registi romagnoli, presentati nella serata di venerdì 9 ottobre come l’Oscar di Romagna. Il pubblico in sala deciderà con i propri voti il miglior film, assegnando il premio Cortoinloco. Ogni spettatore sarà munito di una scheda su cui potrà apporre i propri giudizi. La media dei voti determinerà l’assegnazione del premio, che consiste nel trofeo LumìnOR, oltre ad un importante progetto distributivo internazionale per l’anno 2016. Il premio sarà consegnato sabato 17 ottobre durante la cerimonia finale, in programma all’Auditorium Cariromagna. L’edizione 2015 del premio CortoinLoco è stata intitolato alla memoria di Gian Vittorio Baldi, uno dei più audaci protagonista del cinema italiano, nato a Lugo e morto nel marzo di quest’anno a Faenza. 

Questi i titoli del programma: 
BASSA MAREA di Luca Zambianchi (Forlì)
PAUSA PRANZO di Edo Tagliavini (Ravenna)
L’ULTIMO RINTOCCO di Alessandro Benedetti (Forlì)
GUARDALI NEGLI OCCHI di Matteo Lolletti (Forlì)
NEVICA di Lu Pulici (Pennabilli-RN)
ACQUA PASSATA di Luca Stringara, Giacomo Benini (Cesena)
IPERBOLE di Davide Mastrangelo (Forlì)
THIS IS NOT PARADISE di Lisa Tormena – Gaia Vianello (Forlì)
IL CERVO L’ALCE IL CAPRIOLO di Alessandro Tamburini (Barbiano di Cotignola - RA)
GOOD MORNING MOON di Cristoph Brehme (Forlì) 


LE SEZIONI: Il percorso di selezione prevede un’intensa attività di confronto - di solito telematico, a parte qualche incontro personale di verifica - dove si scatenano divergenze e convergenze, il tutto sempre nell’ambito di una sana riflessione costruttiva. Dopo avere esaurito il duro compito di visualizzazione e di recensione, il comitato di valutazione ha passato l’operato alle varie giurie di competenza, costituite da 4 elementi per le sezioni MOVIE (Fiction Internazionale), tra cui la presenza della forlivese Mirca Viola, regista e produttrice che ormai risiede da tanti anni a Roma, e ANIMALAB (Animazione internazionale), con 3 elementi per la sezione CORTITALIA (solo Film Italiani). Mentre sono 125 i ragazzi che hanno già visionato e valutato il migliore film della categoria ANIMARE (animazione per ragazzi). Molto attesa è la sezione ANIMALAB, riconosciuta come una delle migliori rappresentazioni nazionali sul cinema di animazione. In questa sezione non mancano Premi Oscar, ed i film internazionali più premiati in corso d’anno.

LE NOVITA’: Le due novità assolute sono nel campo della didattica. È stato inserito in corso d’anno un progetto denominato S.E.I. (Scuola educazione Immagine) con varie attività di educazione al linguaggio cinematografico, cineforum con recensioni e laboratori di cinema animato condotti da personale docente qualificato. I film derivanti da alcuni di questi laboratori saranno proiettati in una giornata completamente dedicata al mondo scolastico. L’altra novità è costituita dalla creazione di un Campus Internazionale che vedrà invitati alcuni giovani registi europei alle prese con le nozioni fondamentali del Pitching, ovvero la presentazione del proprio lavoro agli addetti ai lavori. Il Campus prevede anche una borsa di studio di 1.000 euro, più un programma distributivo internazionale.

ORARI: Ogni serata inizia alle ore 20.30 con il programma di ANIMALAB. Il ritrovo per autori e spettatori inizia però già dalle ore 16.30 al Cosmonauta, dove c’è la possibilità di visionare i film della categoria EXPERIA (film sperimentali), magari sorseggiando un buon bicchiere di vino. 

OSPITI: Sabato 17 ottobre, nel pomeriggio, al Cinema Apollo, il festival avrà un’ospite d’eccezione. Grazie alla collaborazione con la Fondazione Lewin, che organizza parallelamente 900 Fest, seconda edizione del festival europeo di storia del 900, al Sedicicorto arriva anche Liliana Cavani (1933), che presenterà il suo documentario “La donna nella resistenza”, realizzato nel 1965. Tra i film che l’hanno resa celebre ricordiamo “Il portiere di notte”, “La pelle”, “Al di là del bene e del male”, “Interno Berlinese”, “Francesco”, “il Gioco di Ripley”.  Ad intervistare la regista saranno i critici Andrea Bruni e Valerio Caprara.

SERATA FINALE: L’evento conclusivo del festival si tiene sabato 17 ottobre all’Auditorium Cariromagna di via Flavio Biondo 16. Qui si terrà il galà di premiazione con l’assegnazione di circa 20 riconoscimenti, per un montepremi pari a 4.500 euro.

Tutte le informazioni sul sito  www.sedicicorto.it

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento