Sangiovese Purosangue: i vini di Predappio protagonisti a Siena

Degustazione dei vini dell'Associazione per la promozione del Sangiovese di Predappio, invitata alla kermesse toscana promossa da EnoClub

Il centro storico di Siena si riempie di profumi e sapori tipici nella due giorni di venerdì 11 e sabato 12 novembre in occasione della kermesse "Sangiovese Purosangue", organizzata dall'associazione EnoClub senese. Seminari, degustazioni e prodotti tipici caratterizzano il ricco programma dell'evento, che vede tra gli invitati anche l'Associazione per la promozione del Sangiovese di Predappio, per la quale sarà allestito un banco specifico per la degustazione.

Il presidente dell'associazione predappiese, Stefano Berti, sarà presente alla manifestazione in rappresentanza del gruppo di produttori locali, guidando le degustazioni dei vini delle aziende Conde', Noelia Ricci, Fattoria Nicolucci, Piccolo Brunelli, Azienda Agricola La Fornace, Rocca Le Caminate, Sabbatani Vini di Cuore, Cantina Sociale Cooperativa Forlì Predappio, Zanetti Protonotari Campi e Stefano Berti.

Si tratta di un ulteriore riconoscimento per il Sangiovese di Predappio, ospite in questo importante appuntamento senese che si ripete da cinque anni e collocato quest'anno, per la prima volta, nel centro storico della città toscana. I luoghi fulcro dell'iniziativa saranno i due bastioni dell'Enoteca Italiana di Siena, storicamente un centro chiave per la divulgazione della cultura del vino in Italia. In questo luogo, infatti, è nato il Vinitaly ante-litteram, la cosiddetta “Mostra Mercato dei Vini Tipici”, con la prima edizione tenuta nel 1933.

Il programma dell'evento vedrà anche un'appendice domenica 13 novembre, con una giornata intera dedicata alla verticale storica di 16 annate di Brunello di Montalcino Biondi Santi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

  • Un sushi in salsa romagnola: dopo le cene a domicilio la famiglia decide di aprire un ristorante

  • "Volevamo avere qualcosa di nostro": tutta la famiglia si rimbocca le maniche ed apre un bar

Torna su
ForlìToday è in caricamento