Non Halloween, ma la festa dei Santi: animazione per i bimbi alla Cava

La Comunità Papa Giovanni XXIII proprone due eventi per la festa di Ognissanti. Lunedì, dalle 18,30 alle 22, in collaborazione con la Parrocchia della Cava, si svolgerà il festival per bambini (e non solo) “Meglio una vita piena che una zucca vuota”: per restituire il vero significato di questa giornata di festa, i partecipanti potranno mascherarsi come il loro santo onomastico o scegliere il santo che più gli piace. Durante la serata si svolgeranno giochi di animazione, si degusterà un buffet artigianale e si vivrà un gran finale a sorpresa. Per motivi organizzativi, si richiede la prenotazione entro le 12 di lunedì ai numeri 349.9504245 / 377.6972878 / 348.6092249. L’appuntamento è alla Parrocchia della Cava, in via Firenzuola, 10.

PRIMO NOVEMBRE - Martedì, alle 11, la Chiesa del Cimitero Monumentale di Forlì, anche quest’anno la Comunità Papa Giovanni XXIII celebrerà una Santa Messa in ricordo dei bimbi non nati, in particolare di quelli vittime dell’aborto volontario, delle tecniche di fecondazione artificiale, dei contraccettivi abortivi, delle pillole del giorno dopo e del mese dopo. Da molti anni viene proposto questo momento di preghiera e riflessione, nella nostra come in altre città: lo stesso don Oreste Benzi, fondatore della Comunità, teneva molto a questo appuntamento forlivese, e proprio il 1° novembre del 2007 era atteso per la celebrazione quando gli fu impedito di partecipare dai motivi di salute che ne causarono poi la salita al cielo.

Anche a Forlì, come in altre città italiane, la preghiera del 1° novembre si qualifica come momento importante dell’impegno della Comunità Papa Giovanni XXIII in favore della vita nascente: tra le varie attività svolte, il “Servizio Maternità Difficile e Vita”, in rete con altre associazioni e con le istituzioni forlivesi (riunite in un protocollo, operativo già da vari anni) propone un sostegno di tipo relazionale, psicologico ed economico alle donne che, nonostante problemi di varia natura, vogliono proseguire la gravidanza: viene garantita a loro anche la possibilità di accoglienza in famiglie o case famiglia, qualora ce ne fosse necessità.

Inoltre la Comunità promuove il diritto alla vita fin dal suo concepimento nonché il rispetto delle spoglie dei piccoli che sono morti prima di nascere. Sono invitati alla Messa tutti coloro che hanno a cuore questi piccoli e in particolare i genitori che hanno perso il loro bambino prima della nascita. Verrà posta una corona di fiori bianchi sul terreno che ospita le spoglie dei bimbi, in loro memoria. Per chi volesse informazioni o necessitasse di aiuto, è disponibile il numero verde 800.035036.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti