Parte da "La guerra dei bottoni" la rassegna per le scuole del Dragoni

A Meldola inizia il 24 gennaio il Teatro per le Scuole. In cartellone quattro spettacoli scelti per bambini e studenti

Il Teatro Dragoni di Meldola è pronto ad alzare il sipario sulla nuova rassegna mattutina di Teatro per le Scuole, organizzata dall’Amministrazione Comunale e Accademia Perduta/Romagna Teatri per la Stagione 2018/2019. Un cartellone composto da quattro spettacoli, (per un totale di sette repliche), scelti per bambini e studenti di ogni ordine e grado delle scuole materne e dell’obbligo, dai 3 ai 14 anni, e che si protrarrà fino all’aprile 2019.

Ad inaugurare il cartellone sarà la compagnia Tib Teatro con lo spettacolo La guerra dei bottoni, un classico della letteratura per ragazzi che, nel ripercorrere la “guerra” tra bande giovanili di due paesi limitrofi, tocca il controverso rapporto infanzia-adulti e il tema della crescita (24 gennaio alle ore 9.30).

Seguirà Patchwork, una co-produzione internazionale di Accademia Perduta/Romagna Teatri realizzata da Théâtre du Gros Mécano (Québec) / Ass. Segni d’Infanzia con testo e regia di Cristina Cazzola e Carol Cassistat. Lo spettacolo parte da una serie di riflessioni che raccontano in maniera poetica e visionaria il tema dell’identità nella società contemporanea e multiculturale. Due personaggi, un antropologo e una donna si incontrano in un luogo senza spazio e senza tempo dove percorrendo alberi genealogici e scoprendo oggetti capaci di evocare storie di viaggi e avventure di famiglia accompagnano bambini e adulti nella scoperta dell’importanza di chiedersi chi veramente siamo e da dove veniamo (31 gennaio e 1 febbraio alle ore 9.30).

Ancora Accademia Perduta/Romagna Teatri presenterà la nuova produzione Chi ha paura di Denti di ferro?, uno spettacolo della compagnia Tanti Cosi Progetti con Danilo Conti. La storia della strega Denti di Ferro narra di tre fratelli a cui è stato detto di non avventurarsi nel bosco per evitare l’ira della malvagia strega che vive lì. Un giorno i ragazzi decidono di andare contro il volere del fratello più giovane, si perdono mentre cala l’oscurità e in lontananza vedono il lume di una casa. Sono accolti da una vecchina che offre loro cibo e un letto per la notte. I due fratelli maggiori entrano volentieri, il più piccolo segue con riluttanza perché sospetta che quella sia davvero la casa della strega della quale erano stati avvertiti. Ne sarà certo quando trova nella casa una grande gabbia e dalla finestra sul retro vede un muro fatto di tante ossa…(28 e 29 marzo alle ore 9.30).

Chiuderà la rassegna lo spettacolo Pigiami della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani (16 e 17 aprile alle ore 9.30).

Il biglietto d’ingresso per gli spettacoli sarà di 4 euro.
Per info e prenotazioni: 0543/64300.

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Incidente nel pomeriggio sul tratto forlivese dell'A14: lunghi incolonnamenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento