Il "Futuro dell'informazione e pluralismo" al centro di un convegno

L’appuntamento è venerdì alle 14,30 a Palazzo Romagnoli, in via Albicini 12, per il convegno “Tutela del pluralismo e futuro dell’informazione”

Legacoop Romagna e Mediacoop, l’associazione nazionale delle cooperative giornalistiche e della comunicazione di Legacoop, organizzano un’iniziativa per fare il punto sulle numerose novità che attraversano la filiera dei media, dalla riforma nazionale approvata poche settimane fa fino alla nascente legge regionale per il sostegno all’editoria locale. L’appuntamento è venerdì alle 14,30 a Palazzo Romagnoli, in via Albicini 12, per il convegno “Tutela del pluralismo e futuro dell’informazione”.

L’analisi di contesto sarà a cura di Pier Luca Santoro, uno dei più importanti consulenti italiani del comparto editoriale, fondatore dell’osservatorio DataMediaHub ed esperto di marketing. Ospiti della giornata il deputato e filosofo vimercatese Roberto Rampi – relatore alla Camera della legge 198 del 2016, che ha istituito il Fondo per il pluralismo e riorganizzato profondamente il settore in un’ottica di promozione dell’innovazione e della qualità del lavoro – e il consigliere regionale Giorgio Pruccoli, primo firmatario del progetto di legge regionale sull’editoria.

Sul palco si alterneranno alcuni dei protagonisti dell’informazione romagnola: il responsabile dell’edizione forlivese del Resto del Carlino, Marco Bilancioni, il presidente del Corriere Romagna, Luca Pavarotti, l’editore di Ravennanotizie.it, Nevio Ronconi e il direttore del settimanale SettesereQui, Manuel Poletti. Per le istituzioni interverranno tra gli altri il sindaco di Forlì Davide Drei e il consigliere Valentina Ravaioli, il consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Michelangelo Bucci, e il senatore Stefano Collina, componente della commissione Affari Costituzionali. Introdurranno il tema per Legacoop Romagna il direttore generale Mario Mazzotti, e il responsabile Media e Comunicazione Emilio Gelosi. Le conclusioni saranno a cura del presidente nazionale di Mediacoop, Roberto Calari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’approvazione definitiva della riforma dell’editoria, dopo un percorso legislativo durato quasi due anni, è un risultato importantissimo per il pluralismo dell’informazione e per un settore che, nonostante una profonda crisi strutturale, continua a dare lavoro all’interno delle cooperative associate a Legacoop Romagna a circa 150 persone, tra giornalisti, poligrafici, collaboratori e personale amministrativo", dice il presidente di Legacoop Romagna, Guglielmo Russo, che presiederà i lavori. "La Romagna si è spesa con grande impegno per questo obiettivo, ma rimangono da sciogliere nodi importanti, come la stesura dei decreti delegati", conclude. Al termine del convegno è prevista una visita guidata alla collezione Verzocchi di Palazzo Romagnoli, condotta dal responsabile Cultura di Legacoop Romagna, Gabriele Zelli, seguita da un sobrio rinfresco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento