Il Piccolo: la grande stagione di un progetto in continua innovazione

Il Piccolo sarà continuamente impegnato in allestimenti e rappresentazioni: in cartellone Raperonzolo, Thioro. Un Cappuccetto Rosso senegalese e altri spettacoli

Con lo sguardo rivolto al 2019, le nuove produzioni e co-produzioni di Accademia Perduta/Romagna Teatri saranno impegnate per 300 repliche sia in Italia che all’estero. Nel catalogo artistico del Centro di Produzione saranno presenti: L’abisso di Davide Enia, spettacolo incentrato sulla tragedia degli sbarchi a Lampedusa, La classe, un testo originale di Vincenzo Manna sul disagio giovanile contemporaneo tra conflitti sociali, criminalità e riscatto.

Nell’ambito del Teatro Ragazzi, Il Piccolo sarà continuamente impegnato e impiegato negli allestimenti, nelle prove e successivamente nelle rappresentazioni di tutti gli spettacoli del progetto produttivo o co-produttivo di Accademia Perduta/Romagna Teatri, sia in quello riferito al nucleo artistico storico della compagnia.
Il Piccolo - che nei mesi appena trascorsi ha avuto un imponente restauro e restyling negli arredi della platea e dei camerini - sarà pertanto un Teatro sempre in attività.
Tra i titoli “in cantiere”, previsti nella Stagione 2018/2019 del Piccolo ci sono: Raperonzolo di Sandro Mabellini, Patchwork. Un mosaico di storie (spettacolo realizzato da Théâtre du Gros Mécano e Ass. Segni d’Infanzia), Sogni Bambini di Ferruccio Filipazzi, Thioro. Un Cappuccetto Rosso senegalese di Alessandro Argnani, Simone Marzocchi e Laura Redaelli e Chi ha èpaura di Denti di Ferro? di Danilo Conti e Antonella Piroli. 

Ancora nel 2019 sono poi già previsti - pur se ancora in fase di progettazione – altre produzioni e co-produzioni quali: Pinocchio, uno spettacolo che vedrà impegnati gli artisti del nucleo storico della compagnia: Claudio Casadio alla regia, Maurizio Casali e Mariolina Coppola quali interpreti; Il mago di Oz, frutto di una collaborazione tra Accademia Perduta/Romagna Teatri e Fanny & Alexander; Peter Pan con la regia di Tonio De Nitto della Factory Compagnia Transadriatica di Lecce.
Proseguiranno poi le tournée nazionali e internazionali di spettacoli che Il Piccolo di Forlì ha già tenuto a battesimo nel 2018. Ne sono esempi Abu sotto il mare, pièce scritta e interpretata dal giovane e talentuoso Pietro Piva, e Caro Orco di Cà Luogo d’Arte che dal palcoscenico forlivese hanno spiccato il volo per tournée – oggi in corso – che le hanno portate, grazie alla presentazione nella vetrina Colpi di Scena organizzata da Accademia Perduta/Romagna Teatri nell’estate del 2018, a essere ospitate anche al prestigioso Festival International Ouve Jou-a in Martinica.

L’attività del Teatro Il Piccolo sarà poi qualificata anche dall’ampia ospitalità delle migliori compagnie nazionali di Teatro Ragazzi grazie alle quali si completeranno il cartellone di Teatro per le Scuole (che con i suoi 11 titoli e 25 repliche è di fatto il più consistente del territorio romagnolo e che, grazie al parcheggio privato del Piccolo, offre la completa sicurezza nella discesa e salita dal pullman per tutti i bambini) e di Favole.

La storia di un progetto

All’inizio degli anni ’80, i “lavoratori” di Bussecchio costruirono, con le loro risorse economiche e nel loro tempo libero, un Teatro: “Il Piccolo”. Il Teatro sorgeva annesso alla Casa del Lavoratore di via Cerchia, in quella che allora era ancora zona periferica, situata tra il centro storico e l’Aeroporto forlivesi. “Il Piccolo” venne inaugurato nel 1982 e fu affidato a quella che, allora, era una giovane compagnia che si stava affacciando al professionismo: Accademia Perduta. Il primo passo fu quello di qualificare con un progetto artistico e culturale preciso l’attività del Piccolo: un Teatro per i ragazzi e i giovani della città, in cui il lavoro dell’artista diventasse scelta esistenziale di ricerca di poetiche e linguaggi innovativi.

Oggi, Accademia Perduta/Romagna Teatri è uno dei 27 Centri di Produzione riconosciuti dal Mi.B.A.C., qualifica estesa anche al Piccolo. La Direzione Artistica di Claudio Casadio e Ruggero Sintoni ne ha fatto una realtà qualificata e professionale a livello europeo che impiega oltre 60 persone - tra forze artistiche, organizzative, amministrative e tecniche - e la cui attività produttiva nell’ambito del Teatro Ragazzi e della drammaturgia d’impegno civile e sociale continua a nascere, rinascere e svilupparsi al Piccolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro frontale sulla via per la Tangenziale: uno degli automobilisti non ce l'ha fatta

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Dramma in A14, auto si schianta fuori strada e si ribalta nel fosso colmo d'acqua: un morto ed una donna ferita

  • Si ritrova "sgraditi ospiti" nella minestra: protesta per le larve nel pacco di pasta

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

Torna su
ForlìToday è in caricamento