"La moda che vive due volte": taglio del nastro per la Fiera del Vintage

Per i più esigenti la sezione "remake" va oltre al prêt-à-porter, offrendo il lavoro di sartorie creative, piccole aziende di artigiani e designer, che mettono in vendita le loro creazioni frutto di rielaborazione di materiali datati o dismessi

Inaugurata nei padiglioni della Fiera di Forlì "Vintage, la moda che vive due volte”, la fiera che mette assieme abbigliamento, accessori e tanto altro ancora, dai dischi ai fumetti, dalle auto all’arredo, il tutto rigorosamente negli stili del “vintage”, che coprono un vasto periodo dagli anni ’20 agli anni ’80. La manifestazione fieristica, organizzata da Romagna Fiere, sarà aperta anche nelle giornate di sabato e domenica, dalle 10 alle 20. Molto ricca l’offerta della mostra-mercato, che prevede un’ampia proposta di capi e accessori “vintage”, oggetti di culto ancora attualissimi, che hanno segnato un’epoca e sono rimasti nella memoria collettiva anche grazie alla qualità superiore con cui sono stati prodotti e la possibilità che oggi offrono di reinventare uno stile personale, ricercato e vivace.

Per i più esigenti la sezione “remake” va oltre al prêt-à-porter, offrendo il lavoro di sartorie creative, piccole aziende di artigiani e designer, che mettono in vendita le loro creazioni frutto di rielaborazione di materiali datati o dismessi. Spazio anche al collezionismo e al modernariato con una sezione che permetterà di vivere l’atmosfera suggestiva del mercato delle pulci. E ancora: modernariato, arredi, e – sezione tutta nuova quest’anno – anche dischi in vinile e fumetti da collezione. Ce n’è, insomma, per trascorrere piacevolmente tutta una giornata.

In occasione del taglio del nastro è stata inaugurata la mostra “I grandi sarti italiani e quell’ineffabile desiderio di bellezza”: selezionati dall’archivio di “A.N.G.E.L.O.”, sono esposti 15 preziosi capolavori di sartorie italiane molto note fino agli anni ’60. Una raffinata esposizione che permette ad ogni visitatore di rivivere il magico mondo della creazione di un capo di alta sartoria e di scoprirne alcuni segreti che hanno reso la moda una fonte di genialità e sperimentazione.

La selezione delle sartorie da esporre è ricaduta su differenti città italiane, dando particolare rilievo ai capi elaborati a Roma, capitale storica dell’alta moda italiana. Tutta da scoprire anche l’Ecocorner di questa 18° edizione, affidato alle artiste di Arthea, con le loro potenti re-interpretazioni di oggetti di scarto e “a fine ciclo” che diventano innovativi pezzi di arredamento. Come nella scorse edizioni ci si potrà rilassare e prendere un drink “vintage” nello spazio America Graffiti Vintage Bar & Music, allestito come un vero e proprio ristorante della catena, con pavimento a scacchi, tavoli, sedie e divanetti imbottiti, auto e moto americane.

INFO, ORARI E PREZZI:
Orari al pubblico: venerdì dalle 14.00 alle 20.00 - sabato e domenica dalle 10.00 alle 20.00
Preview gratuita su invito per uffici stile e ricerca venerdì mattina: dalle 10.00 alle 14.00
Ingresso: Coupon riduzione scaricabile dal sito www.fieravintage.it  5 euro, intero 7 – Gratis fino a 12 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento