homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius epifaniacarnevalesan-valentinofesta-donnafesta-papapasqua1-maggiofesta-mammaferragostohalloweennatalecapodannochildrenlocation-maps

"La violenza quotidiana del silenzio": mostra all'ospedale "Morgagni-Pierantoni"

Una mostra che “nasce dalle donne per le donne, come tentativo di dialogo con la comunità”. La “violenza quotidiana del silenzio” sarà visibile al pubblico dall'11 al 25 gennaio, nell'atrio del padiglione Morgagni dell'ospedale di Forlì,  “Si tratta di una tappa di un percorso che un gruppo di donne dell'ospedale di Forlì ha intrapreso da anni  - spiega la dottoressa Patrizia Grementieri, tra le curatrici della mostra - riflettendo, e facendo riflettere, sul tema della violenza alla donna attraverso eventi pubblici. Oltre agli accadimenti drammatici ai quali siamo praticamente purtroppo assuefatti, cerchiamo di far luce anche sulla violenza quotidiana che la donna subisce nella tutela della propria salute. La reclusione nel silenzio, dettata dalla vergogna di parlare, è un peso che tutte noi sentiamo e dal quale vogliamo liberarci.”

La mostra, realizzata con il supporto della Associazione Cistite Aps Onlus, Associazione Progetto Endometriosi (Ape), Associazione Menopausa precoce, Associazione Vincere Insieme la Vulvodinia,  riguarda alcune patologie tipicamente femminili, delle quali in genere non si tende a parlare per vergogna, paura e pregiudizio sociale, ma anche per la sottovalutazione che viene fatta dei sintomi e delle manifestazioni cliniche. “Parlarne e costruire insieme riferimenti – spiega la dottoressa Grementieri - ci aiuterà a rompere il silenzio e a metterci in relazione, consapevoli che la salute della donna è senza dubbio la cartina tornasole della salute dell'intera comunità.”
 



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Potrebbe Interessarti

    • Ottava edizione per la Festa della Birra di Civitella: ed è ancora tutta "ArtigianAle"

      • Gratis
      • dal 9 al 10 settembre 2016
      • località Castagnolo
    • Tra tributi a Vasco, Litfiba e Ligabue e tanta birra: torna il Buscherini Beer Fest

      • Gratis
      • dal 26 agosto al 11 settembre 2016
      • Buscherini
    • La serata speciale per la 59esima edizione del Festival di Castrocaro

      • Gratis
      • 27 agosto 2016
      • Festival di Castrocaro

    I più visti

    • Ottava edizione per la Festa della Birra di Civitella: ed è ancora tutta "ArtigianAle"

      • Gratis
      • dal 9 al 10 settembre 2016
      • località Castagnolo
    • Tra tributi a Vasco, Litfiba e Ligabue e tanta birra: torna il Buscherini Beer Fest

      • Gratis
      • dal 26 agosto al 11 settembre 2016
      • Buscherini
    • La serata speciale per la 59esima edizione del Festival di Castrocaro

      • Gratis
      • 27 agosto 2016
      • Festival di Castrocaro
    • A Palazzo Romagnoli omaggio a Ettore Nadiani con una mostra

      • Gratis
      • dal 8 giugno al 18 settembre 2016
      • Palazzo Romagnoli
    Torna su
    ForlìToday è in caricamento