Salute e benessere protagonisti in Fiera: al via il "Natural Expo"

Conferenze gratuite di altissimo livello, che attraversano tutte le giornate della kermesse. Natural Expo si propone, infatti, come un momento di approfondimento culturale su tante discipline “alternative” e su pratiche efficaci

Inaugura venerdì alle 14 nel quartiere fieristico di via Punta di Ferro a Forlì, e sarà visitabile pagando nella giornata di venerdì un biglietto unico al costo di soli 3 euro, la 14ª edizione di Natural Expo, manifestazione organizzata da Romagna Fiere e incentrata su tutto ciò che genera armonia, equilibrio, coscienza, benessere fisico e interiore e sulle soluzioni ecosostenibili che ci permettono di vivere, anche la casa, nel rispetto della natura. Oltre 200 espositori specializzati provenienti da tutta Italia e dall’estero, proporranno un ampio ventaglio di prodotti e trattamenti. Saranno presenti Centri benessere e Scuole olistiche con consulenze e trattamenti personalizzati, si potrà acquistare prodotti biologici e naturali per la cura del proprio corpo, mangiare sano e assistere a un ricco programma di incontri, workshop e seminari tenuti dai più qualificati operatori ed esperti di discipline olistiche e naturali.

Conferenze gratuite di altissimo livello, che attraversano tutte le giornate della kermesse. Natural Expo si propone, infatti, come un momento di approfondimento culturale su tante discipline “alternative” e su pratiche efficaci per recuperare un miglior rapporto con se stessi e con gli altri che sarà possibile conoscere e sperimentare attraverso la presenza in Sala Europa e nell’Open Space di ricercatori, studiosi e divulgatori di fama. Alcuni di loro sono presenze apprezzate che la manifestazione torna ad ospitare, moltissimi altri hanno invece riconosciuto in Natural Expo la veicolo giusto per trasmettere un messaggio importante a un pubblico molto attento e interessato e saranno a Forlì per la prima volta.
Gli appuntamenti si susseguiranno senza soluzione di continuità da venerdì 15 a domenica 17 febbraio in un programma che integralmente è consultabile sul sito www.naturalexpo.it.

A Forlì arriva il tour di Biosalus per imparare i segreti dello Shiatsu

Grande novità della 14ª edizione di Natural Expo è l’arrivo a Forlì di Biosalus in Tour, evento culturale incentrato sull’educazione e sulla formazione in tema di salute e prevenzione primaria nato come Festival Nazionale del Biologico e del Benessere Olistico dall’esperienza ultra trentennale dell’Istituto di Medicina Naturale di Urbino. Nella giornata di sabato 16 febbraio, alle 14.30 in Sala Europa, Biosalus organizza un seminario a ingresso gratuito alla scoperta dello Shiatsu, una delle più efficaci tecniche corporee per il benessere. A qualsiasi età. 
Se ne parlerà assieme a un operatore di grande esperienza: Enrico Fabbri. Laureato in chimica e tecnologie farmaceutica, Fabbri è il fondatore della Scuola di Shiatsu di Forlì, esperto di erbe officinali e ideatore del Centro Villasalta di Predappio Alta, una struttura polifunzionale che include erboristeria, corsi di formazione, yoga, shiatsu, seminari e servizi per il benessere.

Enrico Fabbri già dal 1977 collabora come Consulente di alimentazione al Centro Macrobiotico di Forlì e inizia lo studio dello shiatsu e delle erbe officinali. Nel 1982 collabora all'organizzazione dei primi campi estivi di Oki Do Yoga in Italia, proprio a Forlì. Nel 1983 fonda la Scuola di Shiatsu a Forlì e ne inizia l'insegnamento e un anno dopo si diploma in erboristeria aprendone una in città. Nel 1987 fonda l'Associazione Culturale "Il Punto Infinito" e apre un centro per lo studio delle Arti Terapeutiche Orientali e Tradizionali Occidentali. Nel 1991 acquista ed inizia i lavori di restauro di Villa Salta, che si concluderanno nel 1995. Nel 1999 iscrive la sua scuola di shiatsu all'Albo Professionale Operatori Shiatsu e diventa membro del consiglio direttivo. 

Alimentazione e Salute: un binomio inscindibile. A Natural Expo arriva Piero Mozzi

Tra i vari temi che nelle tre giornate verranno affrontati, uno dei più importanti è quello della corretta alimentazione. Numerosi gli appuntamenti in agenda, su tutti la conferenza che domenica 17 febbraio alle 15 in Sala Europa terrà il dottor Piero Mozzi. “La dieta del dottor Mozzi - Si può guarire” è il titolo dell’incontro nel corso del quale presenterà la sua dieta, ormai conosciutissima e pubblicata in testi divenuti “best seller”, basata sui gruppi sanguigni e pertanto definita emodieta.
La dieta del dottor Mozzi sviluppa il concetto del dottor Peter d’Adamo il quale aveva studiato la correlazione fra alimentazione e gruppi sanguigni. Bisogna imparare ad ascoltare il proprio corpo e bisogna collaudare gli alimenti e le reazioni sul nostro organismo per trovare la dieta giusta per noi.

La tematica sarà ulteriormente sviluppata in altri momenti divulgativi. Sabato in Sala Europa dalle 10.15 ecco “Tutta un’altra alimentazione: strumenti di crescita personale per nutrire corpo e mente”, un incontro tenuto da Enrica Nardi e Paola Reghenzani, che mira ad aiutare le persone ad affrontare e gestire il cambiamento, anche a tavola, aumentando la consapevolezza del proprio stile di vita e a prendersi cura di sé. Alle 13.15 l’attenzione sarà posta su “Infiammazione, indice glicemico e malattie tumorali” con Francesca Rifici, nutrizionista e naturopata, esperta di medicina tradizionale cinese e riflessologia, che ha approfondito negli anni la sua passione per la medicina alternativa con lo studio della cucina naturale, a basso indice glicemico. Un’alimentazione naturale che il pubblico potrà sperimentare assistendo anche al suo showcooking in Open Space (domenica alle 16.30) basato sulla preparazione di dolci a basso indice glicemico.
Sempre in Open Space, ma alle 13.30, merita attenzione anche l’incontro tenuto da Cristina Camorani sul “Digiuno terapeutico” da lei stessa praticato in 32 anni di esperienza da conoscere.

Nader Butto torna a Natural Expo con un nuovo seminario sull’amore

Altro aspetto che le conferenze di Natural Expo svilupperanno, è quello delle relazioni. Amicizia, amore, rapporti nel lavoro e in famiglia, relazioni con il partner e i figli: aspetti che sono parte del nostro quotidiano ed è quindi essenziale saperli gestire affinché diventino occasione di arricchimento e serenità e non fonte di stress.
Di questo e di tanto altro parlerà un grande divulgatore quale il dottor Nader Butto che ha scelto nuovamente Forlì e Natural Expo per proporre una nuova conferenza dal titolo “Come attrarre il partner e trovare la tua anima gemella”. L’appuntamento è domenica 17 febbraio alle 11 in Sala Europa e sarà un Nader Butto “insolito”, ma ugualmente interessante quello che il pubblico potrà apprezzare scoprendo un aspetto diverso della sua “scienza”. Il luminare che vive e lavora come cardiologo specialista in angioplastica coronarica presso il “Rabin Medical Centre” di Petah Tikva in Israele, è famoso per avere teorizzato e sperimentato un personale sistema, definito appunto Metodo del dottor Nader Butto, che vuole integrare la medicina convenzionale con le millenarie discipline orientali basate sul modello energetico. A Forlì riuscirà a coniugare questa sua esperienza con i rapporti in amore.

Sempre attorno a questi concetti ci saranno altre conferenze come quelle di sabato in Open Space: alle 11 Graziano Pini parlerà delle “Persone ferite che sanno ancora volare” e alle 13.30 Maria Angela Torti si confronterà con i visitatori su “Il mio destino attraverso la mia famiglia”. Domenica sarà invece Matteo Sinatti, psicologo e ipnotista, ad animare due appuntamenti. In Sala Europa alle 17.15 con “Filosofia della felicità” e in Open Space alle 12.15 con “La resilienza linguistica: l’arte di non farsi manipolare”. Il filo conduttore è unico: la consapevolezza di sé per un cambiamento interiore che si riflette nelle relazioni interpersonali.

Spiritualità e salute: tanti momenti divulgativi e l’approccio di Gabriella Mereu

Dopo il successo di pubblico dello scorso anno, torna a Natural Expo Gabriella Mereu che sabato alle 11.45 in Sala Europa proporrà una conferenza sul “Linguaggio del malessere”. Gabriella Mereu è medico, laureata in medicina e chirurgia, odontoiatra, omeopata e anche grafologa e dopo una ricerca ventennale ha attuato un metodo che si concentra sull’espressione del sintomo e sulla medicina della consapevolezza. Quella che parte dall'idea che, come sosteneva Freud, la malattia esprima la  proiezione di un sentito rimosso. Il parlare del sintomo, che Mereu insegna ad interpretare, si manifesta spesso per immagini e frasi che alludono al contenuto dell'inconscio collettivo di cui parla Jung.

Leggere nella propria mente e seguire lo spirito sono esperienze che Natural Expo promuove con l’apporto di ricercatori, esperti in rituali sciamanici e scrittori. Come quelli proposti da OM Edizioni. Venerdì in Open Space alle 18.45 Francesca Ollin Vannini illustrerà il suo libro “Manuale della strega moderna”. Perché esiste una strega dentro di noi e si può beneficiare della sua energia, liberarla, per vivere meglio ogni giorno anche nelle “faccende domestiche”. 
Sabato alle 15.45 in Sala Europa, Primo Pierantozzi illustrerà il libro di Vadim Zeland “Tafti la Sacerdotessa: camminando dal vivo in un film” in cui è spiegato come, per cambiare la pellicola del film nel quale è inserita la nostra vita,  bisogna svegliarsi e prendere noi vita in essa.
Domenica alle 17.30 in Open Space protagonista sarà Carlo Buldrini, il quale presenterà il suo terzo libro, “Cronache Indiane”, nel quale racconta i suoi 30 anni e più vissuti in India. Carlo Buldrini si è laureato in architettura presso l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia, poi in India è stato addetto reggente dell'Istituto Italiano di Cultura di New Delhi e ha insegnato alla Jamia Millia Islamia, l'università islamica di Delhi.

Tutte le strade del benessere: dalle piante alla musica con il concerto di Capitanata

Il benessere passa attraverso tante strade e a Natural Expo si può scoprire quali sia la più adatta a ognuno di noi. Venerdì alle 17.30 in Open Space, ad esempio, Doriano Diamantini spiegherà “Cosa significa viaggiare con il vento in poppa”, titolo del suo libro nel quale aiuta a viaggiare all’interno della propria quotidianità per riuscire ad apprezzare al meglio quello che si ha senza bisogno di scappare, ma cogliendo la direzione giusta del vento per navigare a gonfie vele.
Ispirato al mito greco di Dedalo e alla psicanalisi freudiana, per la prima volta a Forlì arriva il “labirinto”. Deborah Gorrieri, presidente onorario dell’associazione “AltriPercorsi” porta un grande e speciale tappeto in tessuto. Un labirinto che ognuno, sotto la sua guida, può “percorrere” per camminare simbolicamente all’interno di se stesso, del proprio inconscio, per riscoprire la propria parte spirituale o, meditando, trovare ispirazione.


Ancora sabato alle 12.15 Fabio Bortesi disquisirà su “Le figure femminili e i segreti delle piante” a partire dalla sua grande esperienza di erborista. Lo stesso farà la farmacista ed erborista forlivese Eleonora Ghetti, domenica alle 18.30, con la sua conferenza sugli oli essenziali per la salute e la bellezza della pelle.
E poi tanta musica con il ritorno di Luca Vignali (sabato alle 17 in Sala Europa) con “Ascolto, vocazione e guarigione” attraverso il suono; la magia della trance dance sciamanica con Love Shaman Way (domenica alle 18.45 in Sala Europa); un concerto gratuito di Rino Capitanata (domenica alle 10.30 in Sala Europa) che coinvolgerà addirittura Nader Butto in un duetto sorprendente.

Capitanata è musicoterapeuta e produttore. Da anni approfondisce la musica come veicolo per la guarigione producendo dischi e tenendo seminari con importanti personaggi del mondo della spiritualità. Ha composto musica per: Brian Weiss, Doreen Virtue, John Gray, Master Choa Kok Sui, Louise Hay, Deepak Chopra, Dr. W. Dyer, e tanti altr Le sue musiche curative accordate a 432 Hz inducono al benessere psicofisico, al rilassamento riducendo notevolmente i livelli di stress, vengono utilizzate da terapisti in molti centri wellness in Italia e all’estero e sono largamente diffuse da alcune compagnie aeree per rilassare i passeggeri durante i voli a lungo raggio. Sul fronte della musicoterapia, sperimenta in vari ospedali italiani l’utilizzo di musiche per migliorare la sintomatologia.

VISITARE NATURAL EXPO 
DOVE E QUANDO: dal 15 al 17 febbraio 2019 -  Fiera di Forlì, via Punta di Ferro 2
ORARI: venerdì dalle 14 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 20
BIGLIETTI: venerdì biglietto unico € 3,00 - sabato e domenica, biglietto intero € 8,00 - Ridotto € 6,00 con coupon scaricabile dal sito www.naturalexpo.it. Bambini gratis fino a 12 anni.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

  • Prima il sopralluogo, dopo una settimana il colpo. Addormentano i cani, sfondano un muro e fan razzia di bici

Torna su
ForlìToday è in caricamento