Alla scoperta dei segreti del volo e delle missioni spaziali: ecco la Notte europea dei Ricercatori

Proiezioni video, performance teatrali, laboratori, aperitivi scientifici, visite guidate, incontri, mostre, giochi sull'Europa, condurranno i visitatori a scoprire i segreti del volo e delle missioni spaziali

Eventi, spettacoli, conferenze, mostre, visite guidate, caccie al tesoro, laboratori per presentare il mondo della ricerca e sensibilizzare i giovani verso la carriera scientifica. Forlì e Predappio ospiteranno venerdì prossimo la Notte europea dei Ricercatori. Dalle 19 le attività si svilupperanno secondo molteplici itinerari che richiamano i percorsi e le stazioni di una metropolitana. Ogni linea rappresenta una sfida o un’area disciplinare per la quale i ricercatori proporranno idee, raccontando in modo accattivante e interattivo le ricerche in corso. Proiezioni video, performance teatrali, laboratori, aperitivi scientifici, visite guidate, incontri, mostre, giochi sull’Europa, condurranno i visitatori a scoprire i segreti del volo e delle missioni spaziali, come si studia e si insegna nell’era del web 2.0, come si fa a sottotitolare e doppiare un fumetto o come si traduce al telefono, le connessioni fra politica, leader e media. 

Il programma si svolgerà per Forlì al Teaching Hub in viale Corridoni 20 e alla Mensa Universitaria, in Piazzale Iginio Lega, a fianco del Teaching Hub.  A Predappio le attività saranno svolte al Laboratorio CICLoPE, nelle “Ex Industrie Caproni” , che, oltre ad essere aperto al pubblico e visitabile fino alle 23, ospiterà in una delle due gallerie un suggestivo concerto jazz. Il programma completo può essere visionato sul sito dell’iniziativa al seguente link: http://nottedeiricercatori-society.eu/edizione2016/programmi/forli/. La Notte dei Ricercatori Society ha il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della Regione Emilia Romagna, della Assemblea Legislativa della Regione e dei Comuni di Bologna, Cesena, Ravenna, Faenza, Rimini, Forlì e Predappio.

Nata nel 2005, la Notte europea dei ricercatori è un’iniziativa della Commissione europea che vede i ricercatori di tutti i paesi della Ue darsi appuntamento per incontrare il pubblico (bambini, ragazzi, adulti, famiglie) in una serata all'insegna della divulgazione scientifica e del divertimento. Con oltre cento attività e duecento ricercatori coinvolti, l’evento che interesserà Bologna e le città che ospitano i campus dell’Alma Mater è animato dal progetto europeo "Society. In Search of Certainty – Interactive Event To inspire Young people" (uno dei sei progetti selezionati in Italia dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020 Marie Sklodowska Curie Actions - Grant agreement numero 722963). Coordinato dall’Università di Bologna, il progetto conta tra i partner alcuni fra i maggiori centri di ricerca del territorio: l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), il Consiglio Nazionale delle Ricerche Area di Bologna (Cnr), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), l’Istituto nazionale di Fisica Nucleare (Infn), il Consorzio Interuniversitario Cineca-Scai, oltre alla società di comunicazione Formicablu.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

Torna su
ForlìToday è in caricamento