Paola Minaccioni porta in scena le assurdità della società con "Dal vivo sono molto meglio"

  • Dove
    Teatro comunale di Predappio
    Indirizzo non disponibile
    Predappio
  • Quando
    Dal 26/10/2019 al 26/10/2019
    21.00
  • Prezzo
    18-12 euro
  • Altre Informazioni

Tutti i personaggi di Paola Minaccioni nati in tv, al cinema o alla Radio, arrivano sul palco del Teatro Comunale di predappio per offrire uno spaccato dei nostri tempi,  una surreale sequenza di caratteri che incarnano i dubbi, le paure e le nevrosi del momento. 

Appuntamento sabato 26 ottobre, ore 21, con Dal Vivo Sono Molto Meglio, uno spettacolo fuori dagli schemi che ci invita a riflettere su noi stessi e a interpretare l'assurdità della società in cui viviamo. Razzisti inconsapevoli, improbabili assistenti telefoniche, raffinate poetesse, inappuntabili manager, fino ad arrivare alle sue imitazioni: da Giorgia Meloni a Loredana Bertè a Sabrina Ferilli: un flusso di coscienza leggero e irriverente con cui l?attrice ci conduce in un universo comico e paradossale. Paola Minaccioni si nasconde e allo stesso tempo si rivela dietro le sue incredibili maschere, guidata dalle note di Lady Coco, melodico contrappunto a un'esperienza teatrale unica. Ma raccontare uno spettacolo che cambia di sera in sera è impossibile, si può capire solo dal vivo. Dal vivo infatti è 
molto meglio.

Intero 18, ridotto 12 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ulisse. L'arte e il mito", un grande viaggio nella storia dell'umanità

    • dal 15 febbraio al 21 giugno 2020
    • Musei San Domenico
  • Le star del basket a Forlì: arriva l'incredibile show degli Harlem Globetrotters

    • 11 giugno 2020
    • PalaGalassi
  • “Arte in gioco”, una nuova mostra in pediatria

    • Gratis
    • dal 20 febbraio al 30 maggio 2020
    • Reparto di Pediatria - Ospedale Pierantoni - Morgagni
  • Piccolo a chi? Un webinar per conoscere e amare i cani di taglia piccola

    • 10 giugno 2020
    • online
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento