Si va sulle tracce del Rio Ausa

Domenica 10 novembre, alle 9.00, è in programma l’ultima iniziativa collaterale alla mostra "Pietro Zangheri e la natura della Romagna" allestita al Museo Archeologico di Forlimpopoli: si tratta della visita guidata Sulle tracce del Rio Ausa.

Una visita guidata in due tappe per scoprire il percorso storico e le vicende del rio Ausa dal centro cittadino alla sua confluenza nel fiume Ronco, passando per lo Spinadello.

Partendo dalla collezione del Museo archeologico si scoprirà come il paesaggio di Forlimpopoli e il corso del rio Ausa siano cambiati nel tempo. Nella seconda parte delle visita si potrà invece camminare lungo l’attuale canale Ausa fino al fiume Ronco, per immergersi nella natura che circonda il vecchio acquedotto dello Spinadello.
Al termine della visita in museo, breve spostamento con mezzi propri presso Selbagnone da dove partirà la passeggiata lungo il canale Ausa fino ad arrivare alla sua confluenza con il fiume Ronco.
Presso il museo sarà inoltre visibile la mostra fotografica “Pietro Zangheri e la Natura della Romagna“.

Prenotazione obbligatoria entro venerdì 8 novembre 
Max 25 partecipanti
Costo: 10 € adulti; 4 € per gli under 18

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

  • Un trekking fra alberi plurisecolari, torrenti e cascatelle dei boschi romagnoli

    • 4 luglio 2020
    • ritrovo all'albergo Lo Scoiattolo, Campigna

I più visti

  • Fra cena e magia nel castello di Harry Potter

    • 5 luglio 2020
    • Castello del Capitano, Terra del Sole
  • "Ulisse. L'arte e il mito", un grande viaggio nella storia dell'umanità

    • dal 15 febbraio al 31 ottobre 2020
    • Musei San Domenico
  • Cinema all'aperto: la programmazione di giugno e luglio all'Arena Eliseo

    • dal 19 giugno al 31 luglio 2020
    • Arena Eliseo
  • Riapre Rocca delle Caminate tra distanziamenti e uso della mascherina

    • dal 4 al 5 luglio 2020
    • Rocca delle Caminate
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento