Residenze d'artista: a Forlì Daniele Albanese prepara lo spettacolo "Home"

Fino al 16 luglio la Compagnia Stalker di Daniele Albanese è ospite del Teatro Félix Guattari. Nella nuova coreografia vengono indagati modi, figure e immagini che riguardano un'idea di luogo sicuro

Proseguono le Residenze negli spazi del Teatro Félix Guattari di Forlì a cura di Masque Teatro a sostegno della ricerca e della sperimentazione attraverso la creazione di spazi di esperienza nei quali artisti, studiosi e tecnici possano mettere in campo le proprie competenze al fine di dar vita a un sapere condiviso.  Sito nel quartiere degli orti di Forlì il Teatro Félix Guattari si pone come avamposto di un progetto di auto-riqualificazione del territorio urbano teso alla congiunzione tra i centri e le periferie. Il progetto vive grazie al contributo di Regione Emilia-Romagna e MiBACT.

Fino al 16 luglio è la volta del nuovo progetto di Daniele Albanese e della Compagnia Stalker. La residenza vede il coreografo impegnato nella messa a punto di “Home”, nuovo spettacolo che segna il ritorno al processo di creazione in assolo, un vero e proprio tornare alle origini della propria storia artistica. Dopo gli ultimi lavori focalizzati sull'idea di altrove, di fuga, di migrazione, in Home vengono indagati quei modi, figure e immagini che riguardano un'idea di luogo sicuro, di casa, di ritorno, divagando dal giaciglio approssimativo di un senza tetto, a un testo che narra di giardini segreti, a una frase coreografica con un’idea di natura: quadri apparentemente separati ma legati da una 'familiarità' e da un approccio coreografico a una situazione teatrale.

L’idea di casa ci mette in contatto con scenari e immaginari che riguardano un’identità liquida, multiforme e trasformista; con immagini di guerra, di fuga dai propri territori di origine alla ricerca di un luogo sconosciuto, per necessità o per volontà. Con la ricerca di un luogo sicuro e accogliente, con il bisogno di appartenenza. Il lavoro si nutre di domande e intende creare un ambiente che rechi al suo interno le tracce di elementi contrastanti, al fine di generare domande anche nello spettatore. Cosa è casa?

Home è anche l'occasione per la codificazione di un linguaggio, un fare in scena al tempo stesso teatrale e coreografico. In Home, naturalmente, il corpo è la casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accompagna il progetto di residenza in qualità di tutor Enrico Pitozzi docente di arti performative al DMS di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

Torna su
ForlìToday è in caricamento