Teatro dei Sozofili, Modigliana: Accademia Perduta in "L'Orchetto"

Sabato 26 aprile alle ore 21 il nuovo Teatro dei Sozofili di Modigliana ospiterà sul suo palcoscenico 'L’Orchetto', una delle più recenti produzioni di Accademia Perduta/Romagna Teatri che negli ultimi anni ha attraversato, con immutato successo, l’Italia e l’Europa.

Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con Scène Nationale d’Albi e col sostegno di numerosi enti teatrali francesi, è scritto dalla nota autrice canadese Suzanne Lebeau e diretto da Marcello Chiarenza. Ne sono protagonisti CLAUDIO CASADIO e DANIELA PICCARI, mentre le musiche originali sono firmate da Marco Biscarini, già autore di importanti colonne sonore cinematografiche come quella di L’uomo che verrà di Giorgio Diritti, film che lo stesso Casadio ha interpretato nel ruolo di protagonista maschile.

Dopo aver debuttato su una ribalta di risonanza internazionale come quella del Festival dei 2Mondi di Spoleto, L’Orchetto ha iniziato il suo “cammino” nei più importanti teatri nazionali e d’oltralpe, riscuotendo ovunque entusiasmi e consensi, sia da parte del pubblico che della critica.
L’appuntamento di Modigliana rappresenta quindi una sorta di “ritorno a casa” ed un’occasione imperdibile per il pubblico di assistere ad uno spettacolo tenero e poetico che “esporta” la creatività romagnola in tutta Europa!

Il racconto, che attinge la propria ispirazione dalle fiabe popolari, ha per protagonista un orchetto che vive solo con sua madre in una casa nel cuore di una foresta impenetrabile, in un luogo ritirato, lontano dalla comunità del vicino villaggio. Pensa di essere un bambino come tutti gli altri ma, il primo giorno di scuola, i suoi compagni si accorgono subito della sua diversità: è il figlio di un orco che, però, una madre amorevole ha cresciuto con infinita tenerezza. Per sfuggire all’attrazione irresistibile che prova per il sangue fresco, l’Orchetto dovrà affrontare tre difficili prove, dalla cui riuscita dipenderanno la sua crescita, la sua trasformazione e la sua salvezza. Se saprà superare queste prove, il coraggioso protagonista potrà esaudire il grande sogno di essere accettato, con tutte le sue differenze e le sue contraddizioni, all’interno della comunità del villaggio.
L’Orchetto, con i suoi sei anni, la sua forza straordinaria e la sua terribile eredità, ci riconcilia con la nostra parte oscura, in una storia che racconta la diversità ma anche la forza di lottare per cambiare se stessi, per affermarsi e per vincere i propri limiti.

Lo spettacolo andrà in scena sabato 26 aprile alle ore 21 presso il Teatro dei Sozofili di Modigliana (Piazzale Berlinguer). Il Teatro, recentemente inaugurato, è nato dal recupero del “Filandone” ed è stato così intitolato in ricordo dell’antica Accademia dei Sozofili. L’ingresso è gratuito. Per informazioni: 347 8932009

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ottocento", un grande viaggio nell'arte italiana tra Hayez e Segantini

    • dal 9 febbraio al 16 giugno 2019
    • Musei di San Domenico
  • Fiorella Mannoia, Peppe Vessicchio e Chiambretti in piazza per un grande omaggio a Lucio Dalla

    • Gratis
    • 15 giugno 2019
    • Piazza Saffi
  • Lino Guanciale, Alessandro Vanoli e Marco Morandi in scena con "Le parole e il mare"

    • dal 15 al 16 giugno 2019
    • Teatro Carlo Zampighi
  • Festa della Birra a Civitella: tre giorni in centro storico tra birre artigianali, street food e concerti live

    • da domani
    • Gratis
    • dal 14 al 16 giugno 2019
    • centro storico di Civitella
Torna su
ForlìToday è in caricamento