Torna a Terra del Sole "Quante storie nella Storia. Settimana della didattica in archivio"

Gli appuntamenti dal 5 al 15 maggio, si svolgeranno in Palazzo dei Commissari P.zza d'Armi -Terra del Sole.

"Quante storie nella Storia. Settimana della didattica in archivio" giunge quest’anno all’importante traguardo della sua quindicesima edizione. Gli appuntamenti dal  5 al 15 maggio, si svolgeranno a Palazzo dei Commissari in P.zza d’Armi, a Terra del Sole. Organizzata grazie all'impegno della Sezione Emilia Romagna dell’Anai, della Soprintendenza Archivistica dell’Emilia Romagna – Archivio di Stato di Bologna e della Soprintendenza per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna, la rassegna programmata a Castrocaro Terme e Terra del Sole sarà il frutto dell'intenso lavoro svolto all'interno dell'Archivio Storico Comunale da alcune classi  dell'Istituto Comprensivo Valle del Montone-Plesso di Castrocaro che hanno partecipato ai laboratori condotti dalla Paola Zambonelli in qualità di archivista, finalizzati alla promozione della didattica in archivio con il chiaro obiettivo di contribuire alla ricerca storica, ad avvicinare i giovani studenti al patrimonio documentario custodito nel fondo archivistico comunale e, non da ultimo, alla valorizzazione del fondo stesso.

"Nell’ottica di un primo bilancio di questi quindici anni, sembra di poter affermare che la Settimana sia andata crescendo e consolidando senza conoscere momenti di stanchezza o di disaffezione da parte dei suoi protagonisti: dai promotori ai partecipanti - evidenzia l'amministrazione comunale -. Alla Settimana va senz’altro riconosciuta la capacità di richiamare l’attenzione sul paziente lavoro di lettura, analisi, selezione e contestualizzazione delle fonti che sta alla base di ogni ricerca svolta in archivio e, dunque, di porre in primo piano ciò che di norma è ben poco visibile: la ricchezza stessa del nostro patrimonio archivistico, la sua varietà, le sue ampie e talvolta inesplorate potenzialità per la ricerca storica".

"Nell'organizzazione della "Settimana Quante storie nella Storia", si è sempre cercato di porre in primo piano eventi, ricorrenze e temi di particolare attualità, sia attraverso un inquadramento storico-scientifico, sia dando voce alle singole esigenze degli insegnanti su particolari temi della programmazione didattica - continua l'amministrazione -. Il periodo tra le due guerre, la Grande Guerra, l’alimentazione e l’ambiente e da ultimo, nella presente edizione, i beni culturali presenti sul territorio comunale come la Rocca di Monte Poggiolo e l'Architettura razionalista, sono alcuni dei temi proposti con l’intento di offrire nuovi punti di partenza per percorsi didattici, laboratori, mostre ed altre iniziative di divulgazione o approfondimento rivolte non solo alle scuole  ma anche agli adulti".

Giovedì 5 maggio: 9,30-10.30 
(classi terze della scuola primaria “Dr. Silvio Serri Pini)

“una S...FILZA di multe”
laboratorio  condotto  sul fondo degli atti civili e criminali  con particolare attenzione alle multe comminate in Terra del Sole e nella Romagna Toscana a conclusione dei processi civili.
          
“Monte Poggiolo: Archeologia della memoria”
  laboratorio  condotto  sul fondo archivistico comunale e sul materiale presente al Museo dell'Uomo e dell'Ambiente- sezione archeologica. Verranno fornite indicazioni per un trekking archeologico attraverso i siti segnalati nel territorio comunale.

Venerdi 6 maggio: 9.30- 11,00 
“Bello da vedere- buono da mangiare”
(classi quinte  della scuola primaria “Dr. Silvio Serri Pini”)
 su documentazione del primo novecento afferente al fondo archivistico comunale,  i ragazzi hanno approfondito autarchia, annona, alimentazione nel primo novecento con particolare riferimento anche al lavoro prodotto nel precedente anno scolastico dalla classi della scuola media nell'ambito del progetto “Archivio Km 0” classificato fra i vincitori del concorso Io amo i Beni Culturali; 

Sabato 7 maggio: 10.00-11,30     
“Bello da vedere- buono da mangiare”
(classi terze scuola secondaria “Dante Alighieri”)
Tre classi di scuola secondaria hanno approfondito tematiche diverse  1) autarchia, annona, alimentazione nel primo novecento; 2) Architettura razionalista e scultura del corpo; 3) Dal Fango al Tango (dalle cure termali agli eventi ricreativi organizzati presso il Padiglione delle Feste e del Divertimento )

Domenica 15 maggio: 16,45
“Violenze archiviate”
(Accademia del Musical Castrocaro”- Direttrice artistica e didattica Fabiola Ricci)
Gli allievi del Corso di Musical Theatre Annuale e Biennale all'Accademia del Musical di Castrocaro  in età compresa tra i 19 e 30 anni  e provenienti da varie Regioni italiane, presenteranno una lettura-spettacolo recitata e cantata grazie all'inserimento di alcuni splendidi brani dai famosi Musical “Les Miserables” e “Jekyll&Hyde”.Formano parte della lettura recitata estratti di processi di archivio per violenze e abuso del corpo e saggi didattico-descrittivi. Il risultato è una chiara rappresentazione relativa alla condizione femminile nella Romagna Toscana dei secoli XVIII e XIX. Le carte, a suo tempo archiviate perchè ritenute poco interessanti, formano oggi fondo archivistico degli atti Civili e Criminali. Questa lettura spettacolo è la parte conclusiva di un laboratorio teatrale e di canto diviso in più incontri, a cui gli Allievi protagonisti hanno partecipato.  E' stato inizialmente introdotto da un'accurata visita alle segrete presenti in Palazzo Pretorio e ai luoghi della giustizia, a cura di Paola Zambonelli.   

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      La Forlì del futuro, quattro referendum per la città: "Sarà un percorso coinvolgente"

    • Cronaca

      Centro per le Famiglie, cresce l'attività: aumentano gli accessi nel 2016

    • Cronaca

      Deviano il corso del Tramazzo per prelevare l'acqua: due agricoltori nei guai

    • Cronaca

      Moria di pesci nel Montone: si indaga per eventuali prelievi non autorizzati

    I più letti della settimana

    • Cappelletti, fiumi di birra e tradizioni: è il weekend delle eccellenze romagnole

      Torna su
      ForlìToday è in caricamento