Dalla Regione oltre 800mila euro per la natura delle vallate del Forlivese

Arrivano dalla Regione 5,5 milioni di euro, di cui 820 mila al territorio di Forlì-Cesena per 6 progetti, per valorizzare boschi e foreste, la cui superficie in Emilia-Romagna è cresciuta del 20% negli ultimi trent'ann

Riqualificazione dei sentieri natura del versante romagnolo del Parco nazionale a Tredozio, Portico-San Benedetto e Premilcuore; la ristrutturazione di edificio ad uso rifugio e bivacco nella località di San Paolo in Alpe, in comune di Santa Sofia, con la realizzazione di un punto di avvistamento per la fauna selvatica. E ancora: interventi per rendere più accessibili e fruibili i boschi nei dintorni del lago di Corniolo, sempre a Santa Sofia, nel complesso forestale demaniale "Alto Rabbi" nel comune di Premilcuore e nell’"Alto Montone-Alto Tramazzo" a Portico San Benedetto e Tredozio. Arrivano dalla Regione 5,5 milioni di euro, di cui 820 mila al territorio di Forlì-Cesena per 6 progetti, per valorizzare boschi e foreste, la cui superficie in Emilia-Romagna è cresciuta del 20% negli ultimi trent’anni fino a coprire 611 mila ettari, quasi un terzo dell’intero territorio regionale.

L’obiettivo è migliorare l’ambiente e aumentare la possibilità per i cittadini di fruire di spazi verdi che devono diventare sempre più una risorsa anche ricreativa e turistica. A questo punta il bando della Regione per gli ecosistemi forestali, attivato lo scorso novembre nell’ambito del Programma di sviluppo rurale 2014-2020. 50 i progetti ammessi a contributo sul totale di 88 domande complessivamente presentate; 29 i Consorzi forestali e Enti pubblici (Comuni, Unioni di Comuni, Parchi, Enti di gesti one per i parchi e la biodiversità) che beneficeranno di finanziamenti compresi tra i 50 e i 150 mila euro, a totale copertura dei costi. Gli interventi riguarderanno circa 800 ettari di bosco e 110 chilometri di percorsi escursionistici e relative strutture di accoglienza, sosta e informazione.

"Proteggere e valorizzare i boschi, rendendoli più fruibili e accessibili, è uno degli obiettivi al centro del Piano regionale per la Forestazione che stanzia 80 milioni di euro fino al 2020 - afferma Paola Gazzolo, assessore regionale alle politiche ambientali e della montagna -. Proprio il bosco rappresenta una risorsa per tutta la comunità e per lo sviluppo sostenibile, un elemento su cui puntare contro lo spopolamento dell’Appennino e per accrescerne la capacità di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, con azioni capaci di incentivare la presenza delle specie animali e vegetali autoctone e migliorarne l’efficienza ecologica complessiva”.

Le risorse stanziate servono a realizzare interventi di miglioramento dei boschi, percorsi escursionistici e relative strutture, tutelare habitat e boschi di elevato valore ambientale aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici, tutelare la biodiversità forestale e conservare gli ambienti caratteristici del paesaggio montano. I lavori dovranno essere avviati entro la fine di settembre 2017 e completati entro il 2018.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

continua nella pagina successiva ====> GLI INTERVENTI NEL FORLIVESE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • Schianto in moto sulla Tosco-Romagnola: ferito un 28enne forlivese

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Covid-19, nuova ordinanza in Emilia Romagna: contagi tra familiari, si stringono le maglie

  • Sfuriata ventosa in serata: crollano diversi alberi, serie di interventi dei Vigili del Fuoco

Torna su
ForlìToday è in caricamento