A sinistra con Drei: "Gioco d'azzardo patologico, scoperto solo oggi"

"In tanti modi si possono fare le campagne elettorali: corretti e scorretti, intelligenti o sciocchi, efficaci o inefficaci"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

In tanti modi si possono fare le campagne elettorali: corretti e scorretti, intelligenti o sciocchi, efficaci o inefficaci.
In tanti modi, appunto, ma non certo raccontando falsità o cavalcando, alla bisogna, questo o quel disagio sociale.
Il centro destra si è accorto finalmente del gioco d’azzardo? Alla buon’ora!
Questo non può che farci piacere considerando che quello del GAP (Gioco d’Azzardo Patologico) è un problema che non ha – e non dovrebbe avere – alcuna “intestazione”  politica e quindi ben venga il contributo anche di chi “salta sul carro” con notevoli ritardi e solo per mere finalità elettoralistiche. Lo faccia pure, il candidato Fasciano, ma prima di farlo s’informi bene.
Da oltre un anno a Forlì opera il gruppo SLOT MOB che sin dal momento della sua nascita ha ricevuto il massimo appoggio e sostegno da parte del duo Balzani-Drei. Da sempre Davide Drei è stato vicino ai giocatori d’azzardo, ai loro problemi e ai loro disagi. Non più tardi di qualche giorno fa, si è concluso un percorso di 4 settimane dedicato ai temi della legalità (tra cui quello del contrasto al gioco d’azzardo è stato tra i più affrontati) organizzato da “ORA LEGALE” e l’amministrazione comunale uscente ha realizzato una strepitosa raccolta di firme per la presentazione di una iniziativa di legge popolare per il contrasto al GAP stesso.
Per non parlare del grande lavoro di formazione ed informazione che si sta facendo ad ogni livello (scuole, adulti, comunità, etc.) nella nostra città, per affrontare il GAP nelle sue giuste connotazioni sociali, etiche, economiche, finanziarie e patologiche.
Davide Drei non ha certo bisogno di avvocati d’ufficio e lungi da me l’idea di assumermi questo ruolo ma mi chiedo: dov’erano i soloni del centro destra che solo oggi si sono accorti del drammatico problema costituito dal gioco d’azzardo, mentre l’amministrazione Balzani si occupava incessantemente (e con tutte le porte aperte) di questa piaga sociale? Dov’erano i candidati del centro destra mentre gli “PSICOLOGI PER IL TERRITORIO” costruivano percorsi di supporto ai giocatori patologici?
E dove stavano mentre si raccoglievano le firme per contrastare (con successo) l’apertura di due “Sale slot” in altrettanti quartieri della città?
Troppo comodo salire sul palco “virtuale” offerto dalla campagna elettorale e spandere “saggezza e ricette” accompagnate da qualche frase ad effetto. Troppo comodo, e allo stesso tempo con un sapore decisamente “stantio”.
Questa amministrazione, Davide Drei, SLOT MOB, ORA LEGALE e “PSICOLOGI PER IL TERRITORIO” (solo per citare alcuni di coloro che nella nostra città operano con continuità sui temi del GAP) non fanno chiacchiere, non vanno a scovare il “problema di giornata” sfruttando impietosamente i drammi umani al solo scopo di buttar giù un comunicato stampa tanto per dire qualcosa: al contrario, queste persone e queste associazioni….fanno. Queste persone e queste associazioni operano tutti i giorni per contrastare il GAP ed impedirne il dilagare nella nostra città e sono le stesse persone e associazioni che stanno compiendo, giorno dopo giorno, piccoli ma significativi passi avanti.
Se oggi a Forlì molti sanno cos’è uno SLOT MOB e del problema del GAP si parla sempre più spesso, lo si deve – principalmente – alla sensibilità dimostrata verso questo problema dall’amministrazione Balzani e dalla sua “squadra” assessoriale, dal supporto che le numerose iniziative che si sono tenute hanno sempre ricevuto e dalla sensibilità particolare che assessori quali Drei e Biserna hanno da subito messo in campo.
Ed ora solo un semplice invito: in campagna elettorale proviamo a parlare di cose che si conoscono accompagnate da proposte concrete. Sarebbe un bene per tutti.

MARCO DORI (A Sinistra con  Drei)

Torna su
ForlìToday è in caricamento