Sacchetti della spazzatura lungo le strade, Bentivogli (Lega): "Maleducazione, Forlì non è una discarica"

Questo lo sfogo del consigliere comunale della Lega Albert Bentivogli, commentando l'abbandono del pattume domestico lungo le strade, anche a ridosso del centro storico e non solo in periferia

Spuntano come i funghi. Non solo nelle strade di periferia, dove c'è più possibilità di non esser beccati in flagrante, ma anche a pochi passi dal centro storico. Anche se è stata annunciata una flessione del fenomeno, l'abbandono dei rifiuti resta una piaga difficile da debellare. E non basta la lotta della Polizia Locale e di Alea Ambiente per fare fronte all'inciviltà della gente. Una situazione che il consigliere comunale della Lega Albert Bentivogli non tollera: "Non possono che definirsi maleducate quelle persone che, in sfregio alle più elementari norme di buon senso e tutela del patrimonio urbano, seminano rifiuti di ogni genere lungo strade, marciapiedi, aree verdi e piste ciclabili della nostra città".

"Il fenomeno, sintomo di una profonda e cronica inciviltà culturale, è all’ordine del giorno dell’agenda politica di questa Amministrazione che in questi mesi, grazie a un’azione sinergica di monitoraggio e prevenzione coniugata all'installazione di decine di telecamere di sorveglianza nei punti più sensibili della nostra città, ha intensificato i controlli e sanzionato i trasgressori - continua Bentivogli -. Ma il rispetto per Forlì e per i forlivesi non è scontato. La nostra città dovrebbe essere custodita e valorizzata come il più prezioso dei gioielli. Cosa che, a quanto pare, non tutti condividono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento