Approvato il Poc, Montanari (Pd): "Stop a nuove urbanizzazioni"

Il consiglio comunale di Forlì ha approvato, nell'ultima seduta del 12 febbraio, gli indirizzi per il nuovo Piano Operativo Comunale. Interviene il consigliere del Pd, Massimo Montanari

Il consiglio comunale di Forlì ha approvato, nell’ultima seduta del 12 febbraio, gli indirizzi per il nuovo Piano Operativo Comunale. “Con il nuovo POC – spiega il consigliere del Pd, Massimo Montanari - si intende dare una svolta allo sviluppo urbanistico della città. Per decenni la città si è allargata verso le periferie e le aree rurali e la residenza si è allontanata dal centro. Non è stato uno sviluppo disordinato o indiscriminato; le nostre frazioni sono vive, coese, hanno servizi di qualità, impianti sportivi, luoghi di ritrovo e, sovente, pullulano di iniziative ricreative e culturali”.

“Certo è però che questo processo ha spopolato il centro e sottratto alla natura e all’agricoltura quantità crescenti di terreno; a ciò si aggiunga, negli ultimi anni, la crisi deflagrante del mercato immobiliare con il suo fardello di alcune migliaia di alloggi costruiti ed invenduti. Ancora una volta si dimostra che il vecchio modello di sviluppo basato sull’utilizzo indiscriminato, intensivo, illimitato delle risorse, delle riserve naturali, del suolo e del territorio non regge più. Per questo le linee di indirizzo approvate dal Consiglio e valide per i prossimi 5 anni intendono disincentivare nuove urbanizzazioni nelle aree extra urbane, e orientare le scelte, i nuovi investimenti e i capitali privati verso lo sviluppo, il recupero, la riqualificazione, la rifunzionalizzazione del patrimonio esistente all’interno del perimetro della città compatta. Basta quindi allargare la città, occorre invece ricompattare, manutenere, fare rivivere il già costruito e il già urbanizzato con un utilizzo più razionale, più funzionale e più sostenibile degli spazi urbani”, ricorda il consigliere.

“L’obbiettivo è chiaro, semplice e misurabile; invertire la tendenza all’abbandono del centro storico e riportare dentro la città la residenza, i bambini, le famiglie, le persone che vanno a fare la spesa, che hanno bisogno dei servizi, dell’artigianato e del commercio.
Questo è l’unico modo vero per rivitalizzare il centro e le sue vie creando un circolo virtuoso che veda rifiorire anche piccole e medie attività economiche.  Questa è la nostra mozione di fiducia per il rilancio del centro storico. - spiega Montanari - Gli indirizzi del POC comprendono proposte forti ma chiare e nette come quella di escludere, fuori dal perimetro della città compatta (compresa fra gli assi tangenziali e il fiume Montone) i comparti a destinazione residenziale non attuati (che potranno ovviamente beneficiare di un forte sconto sull’IMU)
Allo stesso tempo c’è apertura alla concertazione e nessuna chiusura nei confronti dei privati che vogliano, entro un tempo stabilito, dare comunque corso alle iniziative previste dalla precedente pianificazione. Il percorso inizia ora e dovrà concludersi entro l’anno. Ci sarà spazio per discutere proposte correttive, integrative o migliorative, nel rispetto delle leggi, dei diritti e delle prerogative di tutti. Era comunque compito di chi ha l’onere di amministrare la città avanzare una proposta forte, conseguente con il programma di mandato della Giunta e della maggioranza di centrosinistra.  Lo abbiamo fatto, ora la parola alla città: sono certo che si è avviato un percorso assai positivo”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Tutto condivisibile..... ed anche coraggioso! ma mi permetto di suggerire di vedere bene, se non si vuole rendere il tutto un lavoro in parte inapplicabile, i valori catastali delle abitazioni del centro storico, in quanto ancora vincolate ai valori espressi nel momento della loro costruzione; per cui molti risultano come abitazioni i lusso, mentre in realtà, in ampie zone del Centro di "lusso" se ne vede veramente poco! Quindi ci spieghino come poter modificare lo stato delle cose in quanto mi sovviene la notizia che molti appartamenti del Centro abbiamo pagato cifre esorbitanti di IMU. Se si vuole invertire la tendenza, soprattutto in questo momento, bisognerebbe far leva su incrementi ed agevolazioni di carattere economico per rivitalizzare la nostra Città!

  • Avatar anonimo di bobo
    bobo

    Finalmente qualcosa di positivo per Forlì. Non oso immaginare le resistenze messe in essere dal vecchio apparato economico -politico che osteggia con tutte le sue forze l'operato del Sindaco.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Furti nelle abitazioni, le indagini portano in un covo: trovata refurtiva per 38mila euro

  • Cronaca

    Dopo proteste e petizioni, finalmente Cava e Romiti diventano off-limits per i camion

  • Incidenti stradali

    Violento tamponamento sulla Bidentina, due feriti: interviene anche l'elimedica

  • Attualità

    Rotary Club Forlì Tre Valli, una serata di beneficenza per finanziare progetti educativi in Africa

I più letti della settimana

  • Errore nella differenziata, avviso rosso e bidone ancora pieno: "Ma non c'era tolleranza?"

  • Smantellato un giro di prostituzione cinese da 20mila euro al mese, i soldi arrivavano ad Hong Kong

  • Tenta di togliersi la vita impiccandosi ad un termosifone: strappato alla morte

  • Terza nuova apertura in Piazza Saffi, l'ex "Ceccarelli" attrae imprenditori cesenati

  • Rocambolesco schianto alle porte di Meldola: un'auto si ribalta, l'altra finisce nel fosso

  • Violento tamponamento sulla Bidentina, due feriti: interviene anche l'elimedica

Torna su
ForlìToday è in caricamento