Casa di riposo Zangheri, Calderoni: "Deve continuare ad essere un patrimonio di tutta la città"

"Se sarò eletto sindaco, bisognerà aprire un tavolo con tutti i soggetti interessati, tra questi sicuramente la Direzione della Zangheri e le organizzazioni sindacali"

“Sulla questione Zangheri credo sia necessario fin da subito dire alcune cose chiare. Ciò che interessa alle cittadine e ai cittadini forlivesi è che quella struttura continui ad essere un patrimonio di tutta la città". E' quanto afferma il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra Giorgio Calderoni, secondo il quale "tra le prime questioni di cui ci dovremo occupare, se sarò eletto sindaco, ci sarà quella di aprire un tavolo con tutti i soggetti interessati, tra questi sicuramente la Direzione della Zangheri e le organizzazioni sindacali, nell'obiettivo che gli ospiti continuino ad avere un servizio di qualità e tutte le lavoratrici e lavoratori proseguano la loro attività con la garanzia delle tutele e dei diritti oggi in essere".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • "Ripuliva" i soldi delle fatture false in una sala giochi: riciclaggio sull'asse Faenza-Forlì, sequestro da un milione di euro

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento