Consigliere va in bagno e chiede il rimborso di 50 centesimi. "Chiedo scusa, restituisco tutto"

Fa discutere e non poco il caso del consigliere regionale forlivese del PD, Thomas Casadei, e la richiesta di rimborso dei 50 centesimi per la toilette della stazione di Parma. "Insieme ai biglietti può essere finito anche lo scontrino per una svista"

Fa discutere e non poco il caso del consigliere regionale forlivese del PD, Thomas Casadei, sul quale i media nazionali hanno puntato il dito per il rimborso dei 50 centesimi pagati per usufruire del bagno della stazione di Parma, durante il viaggio per una 'missione'. Il consigliere, finito nell'occhio del ciclone dell'opinione pubblica per questa richiesta di rimborso, ammette di aver sbagliato. In un'intervista al "Resto Del Carlino", Casadei spiega: " Quando viaggio in missione tengo sempre tutta la documentazione, che poi faccio avere alle segretarie. Sono loro a chiedere i rimborsi, mica io. Quello scontrino dei bagni sarà finito per sbaglio assieme a quelli da rimborsare. Di solito li butto via, infatti in tanti altri casi non risulta il rimborso".

Casadei ammette che "chiedere il rimborso per i 50 cent della toilette è stato certamente un errore" e sulla reazione negativa dell'opinione pubblica, ammette che: "Hanno ragione. Se la cosa mi verrà contestata dai pm sono pronto a scusarmi e a restituire quanto rimborsato".

"IL DENARO NON HA ODORE PER LA CASTA" - "Lo scivolone sul rimborso spese di 50 centesimi per il wc del consigliere regionale Thomas Casadei è un “errore”, come sostiene l’interessato? Spero proprio di sì. Ma quando ho letto la notizia dell’indagine sulle spese dei consiglieri regionali di molte regioni italiane e della nostra in particolare, mi è venuto in mente il detto dell’imperatore Vespasiano, che dopo avere imposto una tassa (la “centesima venalium”) sull’urina dei “vespasiani” (wc) utilizzata nelle lavanderie, coniò la frase “pecunia non olet” (il denaro non ha odore), tradotta poco tempo fa dal libro “L’odore dei soldi”. Ciò che più mi colpisce nei rimborsi spese di consiglieri regionali, dai biglietti del wc ai gioielli, ai Suv e ai pranzi con ostriche, è la differenza di trattamento che c’è con noi sindaci" ha detto il sindaco di Rocca San Casciano, Rosaria Tassinari.  

"Casadei, che da una ricerca su internet sembra percepire un’indennità complessiva mensile di circa 8.100 euro, chiede rimborsi ad ampio raggio, mentre la mia indennità di 950 euro mensili di sindaco di Rocca comprende anche tutte le spese di trasporto fra residenza e comune, andata e ritorno (60 km), nonché tutte le spese di rappresentanza, soste e tutto l’immaginabile che il mandato comporta. Un esempio? Qualche consigliere regionale ha speso in un anno e mezzo 30mila euro per cene con ostriche, mentre io pago di tasca mia, se ho qualche ospite istituzionale a pranzo nell’osteria di paese. Altro esempio? Io uso sempre la mia auto privata, senza alcun rimborso spese, mentre scopro che ai consiglieri regionali di Reggio Emilia è rimborsato un forfait per spese di carburante mensile tra i 1150 e 1759 euro al mese. Aggiungo che molti sindaci di piccoli e medi comuni lavorano e quindi il tempo dedicato al comune è sottratto alla professione e alla famiglia. Però per me fare politica significa servizio del bene comune e non del proprio. Quindi, ai privilegi, alla “Dolce vita” (Fellini) e alla “Grande abbuffata” (Ferreri) della Casta preferisco la “paghetta casta” che mi fa sentire simile ai cittadini per i quali sto dedicando una parte della mia vita".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (56)

  • Avatar anonimo di Carletto
    Carletto

    PRIVILEGI = SPRECHI. La soluzione è una sola; ABOLIRE tutti i RIMBORSI e mettere un TETTO MASSIMO AI COMPENSI di 2.500,00 € al mese. Questi personaggi, senza distinzione di colore politico, non hanno la minima conoscenza di come se la passano migliaia di comuni cittadini che hanno il problema di far quadrare i conti per riuscire ad arrivare a fine mese! È una razza da estinguere al più presto!

  • L'ennesimo ciarlatano, dov'è la notizia? E nei commenti dei tifosi, fra le righe, ricompare persino il vecchio, ridicolo e oramai clamorosamente smentito dai fatti argomento della "superiorità morale" della sinistra...

  • Casadei non è un eletto ma un iscritto al listino di Errani.Farebbe bene a dimettersi subito anzichè fare la penosa figura di incolpare le sue segretarie e magari farle licneziare.8100 euro al mese per non fare nulla di utile per la COMUNITA' sono veramente troppi.....

    • Errani? Buono, quello!

  • La prossima volta che ci metta anche lo scontrino del pescivendolo Ops....se tanto mi da tanto lo avrà già fatto!!!!!!!!! CASADEI VERGOGNATI 1° per lo scontrino 2° per aver dato la colpa alla segretaria che di certo la mattina si alza con l'intenzione di fregare soldi per te!!!!!!

  • Ma quel Casadei lì non sarà mica lo stesso che si faceva rimborsare gli spostamenti in automobile da casa alla Regione, quando poi lui viaggiava in treno perché non ha la macchina/patente? A casa(dei)! P.S. effettivamente la Tassinari poteva approfittarne per dare prova di intelligenza tacendo ed evitando una ulteriore figuraccia

    • Confesso che questa non la sapevo. Ecco, fosse vero sarebbe questo il vero scandalo. Altro che 50 cent...

    • Bravo, è proprio lui. Vedo che ti ricordi anche tu. Ma sto Matteo con quella lampada ci è o ci fa? a me pare proprio che sia come quella cosa che fa tirare l'acqua e sa cattivo odore....

  • Avatar anonimo di babbonatale
    babbonatale

    Il problema non è se si comportano peggio gli esponenti del pdl o del pd come qualche IPOCRITA scrive, stiamo vivendo un momento storico-economico estremamente difficile, tragico per alcuni che già hanno perso la dignità trovandosi senza lavoro e senza le possibilità di sostenere la propria famiglia. Non pretenderei mai che i nostri politici prendessero esempio dal Presidente dell'Uruguay per esempio, ma un minimo di RISPETTO per noi italiani (che a quanto pare non ce lo meritiamo...giustamente) sarebbe quantomeno doveroso. 50 centesimi non sono niente, il gesto è delirante! Poi dare la colpa alle segretarie, ma che schifo....

    • Il problema non è se si comportano peggio gli esponenti del pdl o del pd come qualche IPOCRITA scrive

      Ti riferisci a certi quotidiani cartacei di destra che pubblicano solo la foto del capogruppo PD che ha speso 30 mila euro e non quella del capogruppo PdL, peraltro arrestato per corruzione, che ne ha spesi 43mila? Sono d'accordo.

      • Avatar anonimo di babbonatale
        babbonatale

        Siamo tutti d'accordo che nella "gara" dei farabutti vincerebbero quelli del pdl, ma così non vai da nessuna parte....rimani pure nel tuo oblio con tanto di paraocchi da giardinetto domestico.

        • Ah, siamo tutti d'accordo? Non mi sembrava, ma buono a sapersi.

  • Se continuiamo a fare i tifosi, loro continueranno sempre ad approfittare della situazione. Vanno giudicati per quello che fanno è vero, ma vanno anche messi in condizione di non esagerare. Queste valanghe di soldi nelle cene, sono una truffa nella ruberia, ma lo sapete come fanno questi politici... Ve lo spiego :" caro ristoratore vengo a cena con 10 amici, quanto mi fai spendere ?" Il ristoratore " onorevole vanno bene 500,00 euro tutto compreso.? " Il politico " facciamo così, tu mi fatturi 5.500,00 euro e me ne rendi 4.000,00 in contanti " Il ristoratore, " ok dottore, grazie infinite " Fate attenzione alle cifre, non ho sbagliato a mettere i punti, state certi che non credo nemmeno di aver sbagliato molto a fare le proporzioni. Dobbiamo smettere tutti di essere tifosi. Chi non l'ha fatto legga LA FATTORIA DEGLI ANIMALI, ricordate i maiali e il povero gondrano, ragazzi tutti noi siamo il cavallo che lavora, loro devono smettere di essere i maiali che sguazzano.

  • Sono tutti uguali. Parola d ordine ....rubare ..... Va in bagno paga 50 centesimi e ha il coraggio di conservare lo scontrino per ben 2 volte.....

  • Mi sembra una ridicola e patetica caccia alle streghe. Casadei lo si può contestare o stimare per motivi politici, ma a prescindere da questo. Uso spesso trenitalia (non a Parma) e sono utente di centostazioni. Negli accessi ai bagni a pagamento, pressoché sempre automatizzati, non ho mai visto macchine rilasciare alcun tipo di ricevuta.

    • Il tuo commento sembra voler trovare una giustificazione a tutti i costi a favore del consigliere. Ma Casadei non ha smentito lo scontrino, ha solo detto che è finito nel mucchio dei rimborsi per sbaglio.

      • ma infatti, Casadei è uno di quei 14 che VOLONTARIAMENTE hanno rinunciato al vitalizio come consigliere regionale (3000 euro spannometricamente) e viene crocefisso per scontrini da 50 cent...

        • Allora sembra che non si voglia capire. In tribunale si ha una condanna che varia se hai rubato una mela o un milione di euro, ma sei sempre considerato un LADRO perchè hai commesso un furto. Poi cambieranno le motivazioni, ma ladro sei e ladro rimani. Anche se capisco che in questo caso è stata una stronzata, ma è dal mattino che si vede come sarà la giornata.

  • Quante cavolate! tutta sta manfrina per 50cent! ma chissenefrega! Ora tutti a fare gli indignati, quelli "antikasta", "è tutto uno schifo" ecc... sia che in quel wc ci sia andato e sia che non ci sia andato, non mi interessa nulla! Parliamo delle cose importanti! e se vogliamo parlare di sprechi, parliamo di quelli corposi e quindi odiosi, non di 50 centesimi! Solidarietà a Thomas. Ed ora avanti con gli insulti di tutti i soliti.

    • Ipocrita tu e i tuoi compagni.... Il problema non sono i 50cents, ma la forma mentale di una persona che chiede tale rimborso. Ottusa e sciocca. D'altra parte non ha mai lavorato ne guadagnato il pane in tutta la vita.

      • Grande Tim Hai sintetizzato alla perfezione, ti quoto in toto. Finché fanno i tifosi da curva e non gli elettori, loro se ne approfitteranno sempre, di noi poveri coglioni.

    • In questo paese si è sempre chiuso gli occhi davanti a tutto, oggi siamo un popolo di abbandonati da uno stato assente, che per anni ha fatto e disfatto il proprio comodo sperperando e rubando le risorse che avrebbero dovuto servire ai cittadini (servizi) ogni giorno a noi viene chiesto qualcosa in più ,e loro continuano a godersi il buon vivere, se a te piace , felicissima a me no ,mi irrita mi da fastidio e non riesco più a tollerare, non per i 50 centesimi ma il loro continuo approfittare, rubare, perché facenti parte della "casta" è ora che i sacrifici comincino anche loro a farne , ma non per finta veri sacrifici ,come l' operaio che non arriva a fine mese paga le tasse in cambio non ha nulla , a noi nessuno rimborsa nulla e questo deve valere anche per tutti loro BASTA PRIVILEGI, RIMBORSI e STIPENDI DA NABABBI! questi soldi che strusciano ,rubano li paghiamo NOI !

    • hai ragione,non sono loro il problema...ma chi continua a difenderli e a votarli...fai bene ad essere solidale con loro..ne hanno proprio bisogno....poraz!!!

    • Caro Pippo sarò Franco. Se leggi i commenti feroci di chi ti ha preceduto il problema non sono i 50c od il fatto che il nostro dipendente (pagato da noi) non conosca il regolamento. Il problema sta a monte e continuiamo a ronzarci attorno. I cittadini sono disperati, l'economia va a rotoli, la democrazia forse non esiste più e quindi qualunque occasione è buona per scagliarsi contro l'uno o contro l'altro di questi membri della "Casta". Il tuo intervento non merita insulti secondo me ma solo un "cerca di capire invece di fare a tutti i costi il bastian contrario". Saluti.

  • ... e questi sono i NUOVI politici. Peggio dei vecchi ! Cosa aspettiamo ad andare a prenderli a casa ?! Credo che la loro sia una continua sfida alla massa che abbaia ma tanto non farà MAI nulla di più.

  • Siamo un paese impazzito e isterico. Il problema non è chi con i rimborsi spese delle regioni ci pagava i Suv o chi viene condannato ini via definitiva per evasione fiscale miliardarie o chi - da una parte o dall altra - ha malgovernato. No, il problema è chi - per altro nel rispetto della legge e comunque scusandosi per l errore visto che nell isteria generale viene ritenuto inopportuno - si fa rimoborsare un euro per un servizio utilizzato mentre era in missione. Ma siamo matti? Eliminiamo piuttosto il sistema dei rimborsi e facciamo che ogni consigliere regionale, ben pagato, si paga le spese. Ma smettiamola di fare i dementi pensando che il problema sia u euro. Sto casadei mandiamolo a casa se a fare il consigliere si rivelerà essere una pippa non perché ha chiesto il rimborso di un euro con tanto di scontrino mentre da altre parti con i soldi pubblici si sono comprati i suv. E cerchiamo di uscire dall isteria altrimenti facciamo il gioco di chi ruba sul serio e se la ride

    • Concordo anche sulle virgole. Certo che la frase "colpa della segretaria" se la poteva pure risparmiare...

      • credo intendesse " io do tutto alla segretaria, lei valuta cosa posso farmi rimborsare e cosa no"

        • Appunto, colpa della segretaria...

  • Non sapevo che per entrare in un gabinetto pubblico a pagamento (50 cent.) venisse rilasciata ricevuta o scontrino

  • La sig.ra Tassinari ha ragione, ci sono stati addirittura consiglieri regionali che in un anno e mezzo hanno speso 43 MILA euro, offrendo la cena anche a 35 persone a spese della regione (cioè nostre)! Oh, ma... chiedo scusa, stavo parlando di uno del PdL, lo stesso partito della Tassinari. Pardon, facciamo finta che non abbia detto nulla.

    • Lo so che queste faccende ti danno fastidio, ma è una battuta che ti potevi risparmiare. Questo sistema del magna magna funziona nel PDL , nella Lega, nell'UDC, nella Scelta Civica, nell'IDV, in SEl, ma anche, e mi dispiace per te nel PD ,e in tutti i partiti che non ho nominato e, udite udite, è notizia di pochissimi giorni fa, anche in M5S , proprio qui in Emilia Romagna. Non si salva nessuno.

      • A me da fastidio vedere, in una pagina che parla di un politico del PD, leggere due terzi dell'articolo con la manfrina di un sindaco del PDL (che non ha alcun nesso con la notizia) che cavalca l'onda per farsi bello gettando fango sugli avversarsi "dimenticandosi" di dire che il suo partito ha fatto di peggio. Questo non lo dico a te ma alla redazione.

        • Posso anche essere d'accordo con te, ma ricordati che sono venute a galla molte più magagne del PDL perchè c'è stato un'interesse maggiore a gettargli fango. Non ci si può nascondere dietro ad un dito , rendiamoci conto che questo marciume non va a peso, è il sistema adottato da tutto il giro. Anche il M5S che si batte per queste cose è stato accusato di simili ladrate proprio in Emilia Romagna,

  • Una persona di questo tipo bisognerebbe mandarlo in miniera senza pagarlo, dargli solo il cibo per vivere.. i politici sono tutti cosí.. non credo che la cosa sia legata ad un partito o alla persona.. che schifo.. poi c é chi ancora crede e alza la voce per il suo credo politico.. che ridere..hahah

  • Faccia tosta all'ennesima potenza!!!! Beghino.

  • Che pena .... la ghigliottina è l' unico mezzo per sconfiggere il magna magna, partono con 50 centesimi per poi passare al resto, dando le colpe alle segretarie, che vergogna!

    • Che schifo! Un aereo carico di questa gente senza destinazione sarebbe la cosa migliore..

  • Ma la notizia sta nella richiesta di rimborso o nella ridicola risposta?

  • Avatar anonimo di babbonatale
    babbonatale

    Che schifo...e pensare che queste zecche ci rappresentano, che vomito!

  • Che tristezza leggere queste cose! Leggere che la richiesta di rimborso per uso della toilette (BEN 50 CENTESIMI!), peraltro durante viaggi di lavoro, non certo privati, faccia così scandalo e scalpore al pari di pranzi e cene di centinaia di euro, che tristezza quindi sentire come abbiamo perso il senso della misura in tutte le cose e che tristezza leggere anche di basse dichiarazioni da parte di altri rappresentanti delle istituzioni che si lamentano della propria condizione personale, di non avere le stesse possibilità!!!

    • Scusa ma a me nessuno rimborsa nulla... e tranquilla non porto a casa i loro stipendi! 50 centesimi , cene vacanze e altro sono la stessa cosa.... l' ho gia detto per risanare il paese inutile succhiare sempre e solo da noi, si fissano stipendi non più alti di 3 mila euro mensili alle cariche più elevate poi giù a scalare fino a mille euro (come un operaio) e con quello si fa , basta rimborsi e privilegi ! Peccato che le leggi le facciano questi ladri....

    • Tristezza è il fatto di chiedere il rimborso per una pisciata!!! Perchè se fosse per viaggio privato non piscerebbe!!! Certamente ci saranno anche i lauti pranzi o la benzina (anche se va in treno pagato). Un operaio che si fa 100 km al giorno mica ha i trasporti pagati. E poi lo chiamate lavorare quello che fanno in Regione??? Quando il 50% del tempo lo passano per escogitare come e cosa farsi rimborsare. Altro che province, le regioni andrebbero abolite.

    • Avatar anonimo di LiberaMente
      LiberaMente

      "pranzi e cene di centinaia di euro" Si riferisce a quelli in ristoranti da 150/200 euro a testa pagati con la carta di credito del capogruppo PD in consiglio regionale?

      • Credo si riferisse ai 1750 euro spesi dal capogruppo PdL nel novembre 2011 per una cena in un'osteria di Parma.

        • Avatar anonimo di LiberaMente
          LiberaMente

          Trattandosi di un membro dell'Assemblea e della Direzione comunale del PD forlivese, credo conosca bene le abbuffate a spese altrui dei suoi compagni di partito. http://www.pdforli.it/index.html?idpg=5&more1=15 Naturalmente, non è da escludere che finga di dimenticare le proprie per ricordare solo le altrui magagne, comportamento abbastanza ordinario per qualunque politico.

  • Avatar anonimo di Mi pizzica
    Mi pizzica

    E te pareva che fosse colpa della segretaria!!!

  • Quando arriverà la resa dei conti....mie care locuste...vi chiederemo conto anche degli ultimi spiccioli.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    In primavera, quei pochi politici che, una volta tanto, si preoccupavano almeno di provare a rendersi trasparenti facendo il rendiconto delle piccole spese, venivano derisi dagli altri al grido di "va' a contare gli scontrini, va'...". Ridono meno, ora che sono i magistrati a passare sotto la lente gli scontrini per cercare truffe e sprechi. Nel caso specifico, l'attività di certi consiglieri alla toilette è, generalmente, in perfetta continuità con le loro performance in Regione. (velo pietoso su "sono le segretarie a chiedere i rimborsi, mica io", che dice tutto sulla pasta di cui è fatto il prode Casadei)

  • Si incomincia con un euro e si aumenta gradatamente ma con rapidità. Questo è il gioco del magna magna. Anche il partito della legalità lo sa giocare.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Anzichè al lavoro si ubriaca e semina il panico in strada con incidenti: arrestato

  • Cronaca

    PolStrada di Rocca, via libera al trasloco all'ex caserma dei pompieri: "Evitata la chiusura del presidio"

  • Video

    Sport, wellness e tanta musica invadono il centro nel terzo "Mercoledì" d'estate

  • Meteo

    Arriva la rinfrescata temporalesca: "Possibili grandinate con raffiche di vento"

I più letti della settimana

  • Arriva l'eclissi di luna più lunga del secolo: Terra al "buio" per quasi due ore

  • Schianto sul Muraglione, in moto travolge un cicloturista: due elimediche sul posto

  • Liceo Scientifico, i bocciati sono 40. Sui banchi della maturità saranno in 193

  • Ancora uno schianto sulla SS67, centauro 38enne in gravi condizioni

  • Arriva la rinfrescata temporalesca: "Possibili grandinate con raffiche di vento"

  • Scomparso da sabato, ricerche con sistemi infrarossi per gli elicotteri dell'Esercito

Torna su
ForlìToday è in caricamento