Dovadola, vandalismi e degrado: Merendi (Pri) propone la figura del volontariato civico

Nel prossimo consiglio comunale di Dovadola, su proposta di Riccardo Merendi, consigliere comunale e coordinatore Pri Valle del Montone, si dibatterà "sull'opportunità d'istituire la figura di un volontario civico"

Nel prossimo consiglio comunale di Dovadola, su proposta di Riccardo Merendi, consigliere comunale e coordinatore Pri Valle del Montone, si dibatterà "sull'opportunità d'istituire la figura di un volontario civico, da selezionare tramite avviso pubblico, che monitori determinati luoghi sensibili del centro abitato, rilevando eventuali comportamenti estranei al vivere civile, a detrimento del decoro urbano e provveda all'opportuna chiusura e tenuta dei giardini pubblici, quest'ultimi spesso soggetto ad atti vandalici". "Alcuni dovadolesi in passato si sono prodigati volontariamente nella corretta tenuta dei giardini pubblici, dimostrando un alto senso civico ed un amore profondo per il proprio territorio - afferma Merendi -. Credo che ufficializzare questa edificante consuetudine possa trasformarla in una corretta regola di vivere civile a beneficio dell'intera collettività".
 

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Incidente nel pomeriggio sul tratto forlivese dell'A14: lunghi incolonnamenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento