Ecotecnica, Pompignoli (Lega): "Vasche a rischio tracimazione. Il Comune verifichi lo stato del sito"

Pompignoli sollecita l’amministrazione comunale a "rendere nota la situazione del sito intervenendo sia con verifiche puntuali che con misure di contenimento del rischio".

"Le piogge incessanti di questi giorni rischiano di far tracimare le vasche di laminazione dell’ex deposito di rifiuti di Ecotecnica, a San Lorenzo in Noceto". A dirlo è il consigliere regionale della Lega Massimiliano Pompignoli, che manifesta "forte preoccupazione per il rischio che la pioggia incessante provochi l’innalzamento del livello delle vasche di laminazione che contengono rifiuti di natura anche pericolosa".

"Mi auguro che il sindaco Davide Drei e l’assessore all'Ambiente William Sanzani stiano monitorando il sito con estrema attenzione per evitare il peggio - prosegue l'esponente del Carroccio -. In questi mesi abbiamo più volte segnalato la stato di abbandono in cui versano sia il piazzale che le vasche dovuto anche ai ritardi nelle procedure di conferimento di caratterizzazione e rimozione dei rifiuti che oggi, dopo quasi un anno, sono ancora lì".

Pompignoli sollecita l’amministrazione comunale a "rendere nota la situazione del sito intervenendo sia con verifiche puntuali che con misure di contenimento del rischio".

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento