Elezioni, Dimasi (Forlì bene comune): "La città deve ripartire dalla voce di tutti"

“Non si può pensare di costruire una Forlì migliore senza interpellare direttamente i cittadini”: è quanto sostiene il candidato al consiglio comunale Luca Dimasi,

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

“Non si può pensare di costruire una Forlì migliore senza interpellare direttamente i cittadini”: è quanto sostiene il candidato al consiglio comunale Luca Dimasi, afferente alla lista Forlì Bene Comune, che da questa settimana inizierà ufficialmente il suo tour elettorale, con la distribuzione capillare di un questionario di dieci domande (disponibile anche in versione on-line sulla sua pagina Facebook), la cui finalità è quella di raccogliere la reale opinione delle persone sugli interventi ritenuti più urgenti per rilanciare, non solo a livello locale, la città di Forlì.

I dati raccolti formeranno oggetto, una volta divulgati, di un apposito incontro/dibattito che si svolgerà mercoledì 22 maggio, alle ore 21.00, presso i locali di via Paolo Bonoli, 20. “I cittadini - afferma Dimasi - devono poter diventare parte attiva di questa campagna elettorale. È sulla loro voce che si devono costruire i programmi per fare di Forlì una realtà in cui ciascuno possa poter trovare nelle istituzioni un punto di ascolto e di sostegno ai propri bisogni e alle proprie aspirazioni. La nostra città richiede concretezza, non sogni irrealizzabili. Per questo, l’attenzione alle necessità di tutti, nella loro quotidianità e nelle loro difficoltà, - in altre parole, il bene comune - non può che rappresentare l’unico vero punto di partenza per ri-progettare la Forlì del futuro”.

Torna su
ForlìToday è in caricamento