Elezioni, il Pdci si schiera al fianco del candidato sindaco Pd Davide Drei

Il Pdci forlivese, collaborando attivamente con l’associazionismo locale, appoggerà la campagna elettorale di Davide Drei dando vita ad una lista civica denominata “A sinistra con Drei”

E’ ufficiale e la conferma proviene direttamente da Roberto Tesei, segretario provinciale del Pdci, e dai rappresentanti di alcuni dei principali movimenti della società civile e delle forze sindacali: il Pdci forlivese, collaborando attivamente con l’associazionismo locale, appoggerà la campagna elettorale di Davide Drei dando vita ad una lista civica denominata “A sinistra con Drei”; nello specifico, la neonata lista sarà attiva nella promozione di alcuni punti strategici e convergenti dei  rispettivi programmi, in merito ai quali sono stati verificati importanti allineamenti e sovrapposizioni.

"Al termine di una serie di intensi contatti, le delegazioni dei diversi “attori” hanno deciso di condividere una serie di tematiche ritenute comunemente di primario interesse per i cittadini forlivesi e per il territorio della nostra città - afferma Tesei -. In particolare, le problematiche legate al lavoro, ai trasporti, alla sanità, al welfare ed al ridisegno di una economia di sviluppo e rilancio del territorio, sono quelle che hanno visto convergere comuni volontà e idee tali da impegnare i partecipanti alla lista, sia in fase di campagna elettorale che successivamente, in un progetto dai forti connotati innovativi". "Così come è certamente una buona notizia, il fatto che un partito come il Pdci, che da sempre rappresenta la sinistra storica e progressista nel nostro Paese, abbia deciso di investire ogni sua risorsa in un disegno di condivisione di ampio respiro, promuovendo una reale lista civica di sinistra, aperta ad ogni forza progressista della società civile", continua Tesei.

Marco Dori, portavoce della lista, aggiunge: “L’estremo proliferare di liste (più o meno civiche e più o meno storiche) a cui si assiste in questa tornata elettorale, non ha eguali in passato. Dieci o undici candidati sindaci la dicono lunga; a voler pensare male, molte di queste improvvisate “bandiere elettorali” potrebbero far sorgere il dubbio che si tratti di aggregazioni politiche più alla ricerca di un posto al sole, che di nuove energie per la città. E’ quindi decisamente un segnale in controtendenza quello che il PDCI lancia al suo elettorato, al quale sottopone l’dea quanto mai concreta di lavorare per il prossimo quinquennio, con i rappresentanti del centro-sinistra cittadino, su un programma dai forti connotati progressisti e tutto  costruito per imprimere una svolta “decisa e decisiva” alla città, verso obiettivi di crescita e sviluppo tangibile e misurabile”. Nei prossimi giorni, si terranno una serie di incontri, aperti alla cittadinanza, nel corso dei quali - oltre alla presentazione del programma politico e del simbolo elettorale - sarà possibile aprire un dialogo con i partecipanti e con la stampa, in merito ad esigenze ed aspettative del territorio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • meglio salire il prima possibile sul carro del vincitore....così da accaparrarsi i posti migliori.

  • Avatar anonimo di Gino Scoreggino
    Gino Scoreggino

    o drei o morte

  • Avatar anonimo di Gino Scoreggino
    Gino Scoreggino

    mo toh! sarà mica per la nuova legge elettorale?!?!

  • Abbiamo avuto 50 anni di sinistra a Forlì ed aver ancora voglia di votarla, beh allora più nessuno osi lamentarsi di come vanno le cose a Forlì.

  • Il discorso è quanto mai fumoso e generico, pura fuffa in politichese. Però c'è un aspetto interessante: o questi utilizzano "abusivamete" il nome di Drei, oppure quest'ultimo si schiera apertamente a sinistra. Spero che il messaggio sia chiaro a tutti. Già, però chi visse sperando....

    • oppure quest'ultimo si schiera apertamente a sinistra.

      Ma va'? Io pensavo fosse un candidato neutro e apartitico.

      • Proprio perchè è "partitico", difficilmente userà la parola "sinistra". Il piazzista, suo capo del momento, insegna...

        • Non l'ha mai usata? Io non l'ho seguito ma se lo dici tu mi fido, di solito su 'ste cose sei molto attento.

  • Prendendo a prestito un post di JEEG ROBOT, non ho problemi a dare ragione quando uno ce l'ha. CI VOGLIONO LE IDEE non i candidati che ultimamente mi sembra crescano come i funghi (domanda: rimborsi elettorali?). Io che non sono certo di Sinistra voterei Drei immediatamente se si togliesse di mezzo i vari ex dirigentucoli bravi solo a dire "io farei" e facesse vedere di non essere schiavo di Multiutility o plurieletti al loro mandato regionale. Fatti NOn parole come ha detto Vasco all'Electrolux (hiiiiii).

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni, ecco la 'lista degli ex'. Alea? "Progetto che non sta in piedi". Inceneritore? "Inevitabile"

  • Cronaca

    Ravegnana chiusa, Drei: "Serve un nuovo progetto di collegamento con Ravenna"

  • Cronaca

    M5S: "Comprata la fiera come centro per sfollati, ma il progetto anti-sismico è stato bocciato"

  • Cronaca

    Attacco al vescovo, solidarietà dal sindaco Drei: "Forlì è una città di persone rispettose"

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto: la Romagna si sveglia nella notte, paura sui social

  • MotoGp, allenamento col cross per Dovi e Petrucci. E Valentino commenta su Instagram

  • 10 anni fa la morte della piccola Alice, il padre: "E' cambiata la situazione? Sì, in peggio"

  • "Ufficio Sinistri": in centro a Forlì una birreria in onore del ragionier Fantozzi

  • Si parte coi 4 rilevatori di passaggio col semaforo rosso, dove saranno e come funzionano

  • Cicloturista si schianta contro un'auto in sosta: è in gravi condizioni

Torna su
ForlìToday è in caricamento