Elezioni, il Pdci si schiera al fianco del candidato sindaco Pd Davide Drei

Il Pdci forlivese, collaborando attivamente con l’associazionismo locale, appoggerà la campagna elettorale di Davide Drei dando vita ad una lista civica denominata “A sinistra con Drei”

E’ ufficiale e la conferma proviene direttamente da Roberto Tesei, segretario provinciale del Pdci, e dai rappresentanti di alcuni dei principali movimenti della società civile e delle forze sindacali: il Pdci forlivese, collaborando attivamente con l’associazionismo locale, appoggerà la campagna elettorale di Davide Drei dando vita ad una lista civica denominata “A sinistra con Drei”; nello specifico, la neonata lista sarà attiva nella promozione di alcuni punti strategici e convergenti dei  rispettivi programmi, in merito ai quali sono stati verificati importanti allineamenti e sovrapposizioni.

"Al termine di una serie di intensi contatti, le delegazioni dei diversi “attori” hanno deciso di condividere una serie di tematiche ritenute comunemente di primario interesse per i cittadini forlivesi e per il territorio della nostra città - afferma Tesei -. In particolare, le problematiche legate al lavoro, ai trasporti, alla sanità, al welfare ed al ridisegno di una economia di sviluppo e rilancio del territorio, sono quelle che hanno visto convergere comuni volontà e idee tali da impegnare i partecipanti alla lista, sia in fase di campagna elettorale che successivamente, in un progetto dai forti connotati innovativi". "Così come è certamente una buona notizia, il fatto che un partito come il Pdci, che da sempre rappresenta la sinistra storica e progressista nel nostro Paese, abbia deciso di investire ogni sua risorsa in un disegno di condivisione di ampio respiro, promuovendo una reale lista civica di sinistra, aperta ad ogni forza progressista della società civile", continua Tesei.

Marco Dori, portavoce della lista, aggiunge: “L’estremo proliferare di liste (più o meno civiche e più o meno storiche) a cui si assiste in questa tornata elettorale, non ha eguali in passato. Dieci o undici candidati sindaci la dicono lunga; a voler pensare male, molte di queste improvvisate “bandiere elettorali” potrebbero far sorgere il dubbio che si tratti di aggregazioni politiche più alla ricerca di un posto al sole, che di nuove energie per la città. E’ quindi decisamente un segnale in controtendenza quello che il PDCI lancia al suo elettorato, al quale sottopone l’dea quanto mai concreta di lavorare per il prossimo quinquennio, con i rappresentanti del centro-sinistra cittadino, su un programma dai forti connotati progressisti e tutto  costruito per imprimere una svolta “decisa e decisiva” alla città, verso obiettivi di crescita e sviluppo tangibile e misurabile”. Nei prossimi giorni, si terranno una serie di incontri, aperti alla cittadinanza, nel corso dei quali - oltre alla presentazione del programma politico e del simbolo elettorale - sarà possibile aprire un dialogo con i partecipanti e con la stampa, in merito ad esigenze ed aspettative del territorio.

Potrebbe interessarti

  • Proteggi la tua casa dai ladri: 9 consigli da applicare prima di andare in vacanza

  • 5 agriturismi con piscina per combattere il caldo a Forlì e dintorni

  • Micosi sulle unghie dei piedi: 5 rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Con il rombo orgoglioso delle Harley, l'ultimo saluto a Filippo Corvini: "Vivete come lui, col sorriso sul volto"

  • Incendio nella zona industriale, in fiamme rifiuti industriali: fumo visibile a chilometri di distanza

  • Ha combattuto per anni contro un tumore: si è spento il cuore generoso del pizzaiolo Giovanni Fasciano

  • Resta incastrato con la testa in una pressa: infortunio sul lavoro in una ditta di arredamenti

  • Lui pedala, lei ruba abilmente: la coppia di sposi torna a colpire, ma la Polizia la stana

  • Ha combattuto la Sla con "la dignità di una leonessa": addio a mamma Cristina

Torna su
ForlìToday è in caricamento