Elezioni, Zattini: "Sondaggi tarocchi". "Salvini sul balcone? Non hanno argomenti"

Presenti in sala tutti i candidati alle elezioni amministrative di Forza Italia, alcuni i esponenti della lista civica Zattini e di Fratelli d’Italia.  

Tappa a Forlì per Irene Pivetti, capolista di Forza Italia alle Europee. 56 anni, è stata la più giovane presidente della Camera dei deputati: un passato nella Lega da cui venne espulsa, poi  presidente dell’Udeur ed ora tornata con la lista "Italia Madre" con l’invito di Antonio Tajani. "Me l’ha proposta lui la candidatura alle europee e gli ho detto di sì perché Forza Italia è l’unico partito liberale sopravvissuto - ha detto Pivetti -. E in questo momento è l’unica area politica votabile”. L'esponente berlusconiana si candiderà nelle liste azzurre come indipendente: "Compito importante, quello di essere consapevole del compito e della responsabilità che sta sulle nostre spalle, in questo momento di difficoltà per l’Italia”.  

Pivetti ha annunciato il proposito di "rafforzare l'area moderata del centrodestra anche in ambito europeo, dunque la compagine del Partito popolare europeo rimarcando la necessità di sostenere una politica moderata e positiva per lo sviluppo economico e il sostegno alle nostre imprese, alle aziende Made in Italy, ai tanti imprenditori i migliori quelli che per primi hanno subito i contraccolpi della crisi economica globale”.

Sul palco con Pivetti anche Alfredo Posteraro, presidente dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Bologna, candidato di Forza Italia per il Nord-Est; il coordinatore comunale di Forza Italia Fabrizio Ragni; Lea Milanesi, già consigliera comunale nel periodo da 1999 al 2009 e candidata alle comunali del 26 maggio; Daniele La Bruna, neo segretario organizzativo comunale di Forza Italia che ha organizzato l’evento; e il candidato sindaco del centrodestra Guan Luca Zattini. Milanesi e La Bruna hanno lanciato l’idea di aprire a Forlì un Ospedale per la riabilitazione dei cerebrolesi, un progetto che caldeggiano da molti anni, soprattutto dopo l’esperienza vissuta in prima persona dell’incidente occorso al loro figlio Carlo. Ragni ha indicato nella corsa al voto del 26 maggio "la fase finale e decisiva di una campagna elettorale che potrebbe concludersi con un evento storico: la sconfitta del Pd e la vittoria del centrodestra. Porteremo non soltanto in senso metaforico: più luce in città, più sostegno alle imprese, ai cittadini ed alle nostre eccellenze. Dopo 70 anni di mal governo della sinistra l’alternanza è fisiologica”.

Hanno portato un breve saluto i candidati al Consiglio comunale Rosaria Tassinari e Lauro Biondi. Dal canto suo Zattini ha criticato “i sondaggi tarocchi che stanno circolando” e le polemiche che sono sbocciate attorno al comizio di Salvini dal balcone del Municipio: “Parlano di questo perché non hanno altri argomenti e non vogliono affrontare i veri problemi della città”. Presenti in sala tutti i candidati alle elezioni amministrative di Forza Italia, alcuni i esponenti della lista civica Zattini e di Fratelli d’Italia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

Torna su
ForlìToday è in caricamento