Galeata, Poponessi: "Piccoli comuni baluardo contro le emergenze"

L'assessore comunale alla Cultura: "è anche grazie al reticolo delle piccole amministrazioni dislocate sul territorio se le piccole comunità non sono andate in totale collasso"

In questi giorni i mezzi di informazione,  oltre che relazionare sulla difficile situazione dei grandi centri della pianura romagnola,  ci documentano anche  la pesantissima  situazione dei comuni e delle popolazioni del nostro appennino colpite  da queste settimane di neve.
Sarebbe bene ora riflettere sui contenuti delle maldestre manovre governative  finanziarie della scorsa primavera/estate che ipotizzavano  baldanzosamente la sostanziale soppressione dei piccoli comuni nel nome della razionalizzazione e del risparmio della spesa pubblica.

Bisogna oggi, nel pieno della emergenza,  fare presente agli  sciagurati autori e ispiratori di queste scelte di bilancio che è anche grazie al reticolo   delle piccole amministrazioni dislocate sul territorio se le piccole comunità non sono andate in totale collasso. Primi soccorsi alle persone più isolate, ai malati e agli anziani, , secondo uno spirito antico di solidarietà delle comunità, segnalazioni di pericolo o di necessità di intervento alle autorità superiori, sono stati organizzati grazie all’ attività  dei  sindaci e delle amministrazioni in una stretta collaborazione e connessione operativa con volontari della protezione civile e delle varie associazioni che sono il grande patrimonio del nostro territorio, senza dimenticare la presenza dei carabinieri e dei loro presidi che-c’è da augurarselo- non deve essere ulteriormente vittima di tagli di bilancio nazionali.

Non sarebbe forse il nostro appennino ancora più (e definitivamente) abbandonato a sé stesso, senza alcun supporto  della comunità, senza vigilanza sul territorio  se venissero a mancare i nostri piccoli comuni e la loro essenziale organizzazione?

Credo che in questa situazione di emergenza sia emerso con chiarezza quanto sia importante e da tutelare il patrimonio rappresentato dalle autonomie locali nei territori appenninici e periferici. Mi auguro che di ciò si ricordino bene sia quanti stanno elaborando  progetti di razionalizzazione delle autonomie locali sia gli improvvisatori che fino a poco tempo fa dettavano le politiche di governo e di bilancio nazionali, oggi spazzati via da una crisi economica che ci ha colpito in anticipo rispetto a  gelo e  neve.

Paolo Poponessi
Assessore cultura e turismo - Comune di Galeata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

  • Cinquantenne malata di un grave tumore salvata dai primari di Forlì e Rimini

Torna su
ForlìToday è in caricamento