Elezioni, Zattini: "Ecco come rilancerò il patrimonio culturale forlivese"

Sono queste le parole d'ordine utilizzate da Gian Luca Zattini e dai candidati consiglieri Paola Casara e Simone Valmori nell'incontro svoltosi martedì pomeriggio

"Collegare, salvare, valorizzare e informare". Sono queste le parole d'ordine utilizzate da Gian Luca Zattini e dai candidati consiglieri Paola Casara e Simone Valmori nell'incontro svoltosi martedì pomeriggio, nell’ambito della programmazione elettore del candidato sindaco di centrodestra. "Lo scenario che Forlì oggi offre al pubblico è pressoché desolante: quasi tutti i musei e i luoghi culturali della nostra città sono chiusi o hanno accesso limitato - ha sottolineato Zattini I commenti che i turisti riportano nel trovare tutte le porte sbarrate sono disarmanti, il patrimonio forlivese è rinchiuso in ex pinacoteche, ex musei, ex biblioteche, palazzi in corso di recupero o archivi storici. L'unica eccellenza che sopravvive è il complesso museale del San Domenico e l'attività della Fondazione".

“Il nostro Comune, nonostante goda di una posizione geograficamente strategica, sembra aver perso la propria identità. A nostro avviso invece - ha aggiunto il candidato sindaco della coalizione di centrodestra - un’amministrazione responsabile può e deve fare di più. L’obiettivo è quello di creare un network di persone, idee, aziende e professionisti che gravitino non solo attorno al San Domenico ma a tutto il patrimonio culturale di Forlì. Dobbiamo prima di tutto mettere a sistema tutta l'offerta culturale della città, definire gli assi strategici, istituire una cabina di regia con tutti gli operatori e le associazioni del settore, rivedere la segnaletica e gli info point e mettere in rete la nostra offerta al pubblico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Attraverso scelte coraggiose, dialoghi con ogni parte coinvolta, volontari e cittadini, Forlì dovrà rimettere in moto quella domanda culturale che non ha motivo di essersi assopita - ha concluso -. Su questo dobbiamo lavorare, in sinergia con il privato e investendo con coraggio e lungimiranza, per rimettere al centro della cultura romagnola Forlì e i forlivesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

Torna su
ForlìToday è in caricamento