I Verdi: "Apre Eataly, sbagliato riaprire piazza Saffi alle auto"

" I forlivesi si sono dotati negli anni 70 di una isola pedonale, più o meno violata da fin troppi mezzi a motore, ma è una conquista dalla quale non si deve tornare indietro. La mobilità urbana è un tema serio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Apre EATALY, a Forlì ci si riaccorge che la città ha un centro storico che può tornare ad essere anche centro della vita sociale cittadina. Dopo l'ubriacatura suicida dell'iper si pensa di invertire la rotta. Fra gli elementi del dibattito si coglie con interesse quello lanciato dall'anima Blues di Michele Minisci, di stampo culturale proposto all'associazionismo: affiancare al cibo di qualità il contenitore Apollo per ospitare eventi, spettacoli, musica, incontri, avere spazio per esprimere e aggregare e reciprocamente sostenersi il polo gastronomico inaugurato oggi e un possibile polo dello spettacolo.


 

L'altro elemento del dibattito verte ancora sul consumato argomento del parcheggio. L'accessibilità al centro. All'inaugurazione si legge che senza usare mezzi termini, il titolare della azienda Eataly, chiede di togliere la zona a traffico limitato dalla piazza centrale. I forlivesi si sono dotati negli anni 70 di una isola pedonale, più o meno violata da fin troppi mezzi a motore, ma è una conquista dalla quale non si deve tornare indietro. La mobilità urbana è un tema serio, che deve essere oggetto di studio, progettazione e regole. Una scienza non un argomento da bar, dove ognuno butta sul tavolo le proprie idee preconcette o non sostenute da elementi di conoscenza. Bene il dibattito ma non appiattiamoci su scorciatoie di retroguardia. Le isole pedonali sono il valore aggiunto delle città storiche e una mobilità appropriata deve prediligere strumenti adatti.
 

Come è possibile che il sedicente promotore del mercato del prodotto bio a kilometro zero voglia riportare le auto nella piazza Saffi? Alcuni ricorderanno che il Km 0 era rappresentato da una pietra miliare posta sotto palazzo Albertini, che dava anche il nome al Bar che era sotto il loggiato, sempre molto frequentato nonostante la ZTL. Altro che KM zero, con una simile impostazione non si fa nemmeno un metro. A proposito quella pietra non è più al suo posto. Non conosciamo quale sia la presa di posizione dell'Amministrazione Comunale, conoscendo il programma con cui si è raccolto il consenso elettorale, siamo certi che non si darà spazio a questa che può essere ritenuta solo una provocazione di dubbio gusto.


 

Federazione dei Verdi di Forlì-Cesena

Torna su
ForlìToday è in caricamento