Il Popolo della Famiglia si prepara per le prossime elezioni regionali

Il Pdf promuove la riapertura dei punti nascita in Emilia Romagna

È ufficiale la presenza del Popolo della Famiglia alla prossima competizione elettorale regionale in Emilia-Romagna: a partire dal weekend del 14-15 settembre i militanti e dirigenti del PDF saranno nelle piazze delle città emiliane e romagnole per raccogliere le firme a sostegno della lista e per promuovere una petizione per l’apertura di nuovi punti nascita nella nostra regione.

"Come Popolo della Famiglia saremo presenti alle prossime elezioni regionali con la nostra lista in una coalizione alternativa ai giallorossi, la più larga e inclusiva possibile - dichiara Mirko De Carli, coordinatore Nazionale Alta Italia del Popolo della Famiglia -. Abbiamo l’occasione storica di liberare dal monocolore ultradecennele rosso-arcobaleno la regione e non possiamo perderla, a patto di avere unità di valori e di programmi a partire dalle politiche familiari che sono la nostra priorità. Da settembre staremo nelle piazze di tutte le città della regione per ascoltare i cittadini e presentare le nostre proposte per un’Emilia-Romagna a misura di famiglia che fa figli e solidale con chi soffre".

“Incontreremo i nostri eletttori e i cittadini mettendo al primo posto i servizi alla natalità, chiedendo la riapertura dei punti nascita chiusi in regione nel corso di questi anni e l'eventuale apertura di nuovi”, conclude il presidente del Popolo della Famiglia di Forlì, Francesco Farolfi

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

  • Dopo la collisione cade sull'asfalto, le auto lo schivano: paura in A14 per un centauro

  • Oltre un milione di spettatori per il servizio sull'ospedale di Forlì in onda su Rai Tre

  • La "Panda" diventa un'auto stupefacente: la droga era nascosta nel pianale, tre arresti

Torna su
ForlìToday è in caricamento