L'ex vicesindaco: "Adesso che governa il centrodestra il centro è più vivo?"

Un po' e' vero e anche i negozi su piazza e prima parte dei corsi lo confermano (ma usciti da lì tanti negozianti lo negano). Però bisogna vedere d' ora in poi che succederà  perche' i dati di  questo periodo  sono un po'  drogati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Un po' e' vero e anche i negozi su piazza e prima parte dei corsi lo confermano (ma usciti da lì tanti negozianti lo negano). Però bisogna vedere d' ora in poi che succederà  perche' i dati di  questo periodo  sono un po'  drogati. La considerazione fondamentale è questa: - la nuova Giunta appena insediata con un ribaltamento  storico era obbligata a cogliere la facile palla del Natale, altrimenti si sputtanava. Tant'e' che ha messo centinaia di migliaia di euro in luminarie e sconti vari.


Ora bisognera' vedere come stanno a soldi e se hanno progetti veramente e solo loro e nuovi. Molti di quelli anche  in corso di realizzazione o alcuni realizzati   sono del vecchio centrosinistra. Cito solo il terzo lotto della tangenziale che ha il primo merito nella mia Giunta con Balzani  e poi nell' impegno di Drei. E così per altri vari tra cui il capitolo rotonde. Bisognerà quindi vedere cosa saranno in grado di fare  in proprio oltre  a contributi diffusi e ad alcune deregulations. E anche se sapranno dare di più senza togliere dai notevoli servizi, welfare in primis, che la nostra città ha da sempre avuto. Basti dire che, usciti dai riti della competition, Forlì per la qualità della vita e per i servizi nelle varie classifiche e' sempre nei piani alti.


Varrebbero come progetti anche la revisione di alcune opere che, non mi vergogno di dirlo perché c' e' stato anche un mio primo via libera,  sono stati sbagliati. Mi riferisco soprattutto all' ex Santarelli che in ogni modo dovrebbe essere acquisito  dalla Casa di Riposo Zangheri, li di fronte, anziché spazio enorme e costoso per attività fantomatiche. Si e in tempo per rimediare salvaguardando obblighi e fondi? Ecco questo è un campo in cui si misurerebbe l alto profilo della nuova Giunta.
Quindi Forlì e' piu' viva o no? Io direi di aspettare  a gridare alla rivoluzione.

Giancarlo Biserna, ex vicesindaco di Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento