La paladina contro la violenza sulle donne Lucia Annibali si schiera con Giorgio Calderoni

L’avvocatessa era salita alle cronache nazionali dopo essere stata sfregiata dall’ex fidanzato il 16 aprile 2013

Lucia Annibali paladina contro la violenza sulle donne ed ora parlamentare, scende in capo per Giorgio Calderoni. L’avvocatessa era salita alle cronache nazionali dopo essere stata sfregiata dall’ex fidanzato il 16 aprile 2013, ed aver intrapreso in seguito una dura campagna contro la violenza, per la quale si sta attivamente spendendo in tutta Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Forlì merita un sindaco che sappia valorizzare le differenze e garantire l’inclusione di tutti i cittadini, con attenzione alle politiche per le parità di genere, per tutte le famiglie - afferma Annibali nel video di appello al voto per Calderoni -. In un momento storico in cui le Destre, i Sovranisti cercano di mettere in discussione i Diritti che credevamo acquisiti per sempre, è fondamentale avere un sindaco come Giorgio. Forlì è e deve restare la città aperta e accogliente che è sempre stata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Apre un nuovo bar-ristorantino a due passi dal Duomo: "Scommetto sul centro, è l'ora del coraggio"

  • Il prof Carlo Flamigni se ne è andato via con una sua poesia sulla morte

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

Torna su
ForlìToday è in caricamento