Schiamazzi in via Fabbretti, la Lega: "Adesso basta, il centro islamico va chiuso"

A dirlo è il consigliere della Lega Nord, Daniele Mezzacapo, che sollecita l’smministrazione Drei a "chiudere immediatamente il centro di via Fabbretti"

“Urla, schiamazzi e via vai notturno a tutte le ore. Nonostante la recente inaugurazione della nuova moschea in via Masetti, è da venerdì scorso che i fedeli di via Fabbretti vanno e vengono senza alcun rispetto per i residenti e in barba ad ogni norma di civile convivenza". A dirlo è il consigliere della Lega Nord, Daniele Mezzacapo, che sollecita l’smministrazione Drei a "chiudere immediatamente il centro di via Fabbretti".

"Da qualche settimana Forlì è dotata di una spaziosa moschea con tanto di cupola e minareto - afferma l'esponente del Carroccio -. Che vadano a pregare lì, liberando finalmente lo stabile di via Fabbretti. Dalla scorsa settimana la struttura è invasa da centinaia di fedeli per le celebrazioni del ramadan".

Mezzacapo sottolinea la "mancanza di rispetto. Parcheggia selvaggiamente occupando l’intera via come se ne fossero i soli e legittimi proprietari". Il consigliere della Lega ribadisce l’appello rivolto al sindaco: "Questa Giunta ha autorizzato la costruzione della nuova moschea, difendendone più di una volta la trasparenza e il rispetto delle normative vigenti. A questo punto altri presunti centri islamici o finte moschee non hanno senso e ragione di esistere. Spero che Drei ne prenda coscienza e agisca di conseguenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro frontale sulla via per la Tangenziale: uno degli automobilisti non ce l'ha fatta

  • Dramma in A14, auto si schianta fuori strada e si ribalta nel fosso colmo d'acqua: un morto ed una donna ferita

  • Si ritrova "sgraditi ospiti" nella minestra: protesta per le larve nel pacco di pasta

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Scontro frontale sotto il diluvio nei pressi della Tangenziale: due feriti, uno è gravissimo

  • Nuova avventura per Riccardo La Corte: brindisi d'inaugurazione per il nuovo ristorante che porta il suo nome

Torna su
ForlìToday è in caricamento