Legittima difesa, iniziato l'iter alla Camera. Morrone: "L'obiettivo è che diventi operativo al più presto"

Lo ha affermato il sottosegretario alla Giustizia, Jacopo Morrone, in commissione Giustizia alla Camera dove il disegno di legge, dopo l’approvazione al Senato, sta proseguendo il proprio iter.

"Il nostro obiettivo è che la riforma della ‘legittima difesa’ diventi operativa a tutti gli effetti". Lo ha affermato il sottosegretario alla Giustizia, Jacopo Morrone, in commissione Giustizia alla Camera dove il disegno di legge, dopo l’approvazione al Senato, sta proseguendo il proprio iter. "E’ un provvedimento indispensabile perché contribuisce a fare chiarezza in una materia che lascia un margine troppo ampio di discrezionalità interpretativa - spiega -. Con il rischio concreto per le vittime del reato di non vedere riconosciuta la legittimità dell’azione compiuta in difesa della propria incolumità e dei propri beni e di non poter contare sulla tutela dello Stato, diventando vittima due volte, prima della criminalità e poi della giustizia".

Continua Morrone: "Si tratta di un problema molto sentito e, come chiunque può verificare, risponde concretamente a una diffusa richiesta da parte della popolazione. Troppo spesso ci troviamo di fronte a situazioni dove un cittadino che si difende dall’ennesimo ladro, dall’ennesimo furto, viene solo colpevolizzato. Bisogna quindi cercare di raddrizzare storture che si trasformano spesso in anni di calvario giudiziario e mediatico, con le conseguenti ingenti spese legali per dimostrare un’innocenza già scritta nei fatti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E’ evidente, ma voglio ripeterlo, che la tutela della sicurezza e la lotta alla criminalità di ogni matrice è demandata alle Forze dell’Ordine, che presidiano con grande professionalità e abnegazione le nostre comunità. Forze dell’Ordine che questo Governo sta rinforzando con nuove risorse umane e mezzi - conclude -. Tuttavia le Forze dell’Ordine non possono presidiare ogni abitazione, ogni azienda, ogni esercizio commerciale. Sbaglia clamorosamente, quindi, chi pensa che con questa norma si dia via libera a ‘giustizieri fai da te’. Al contrario, si tratta di un provvedimento equilibrato che non arma nessuno, né crea alcun far west in Italia, come strumentalmente è stato ripetuto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Virus 'clinicamente sparito' anche in Romagna? No, circola ma poco. Ecco cosa sta accadendo

Torna su
ForlìToday è in caricamento