Liberazione di Predappio: cori e tagliatella antifascista

Il ricavato sarà utilizzato per la partecipazione di giovani al Progetto Promemoria Auschwitz e al viaggio per visitare i lager di Auschwitz-Birkenau, in collaborazione con l’Associazione d9ina e il Comune di Predappio

Sabato il Circolo Arci di Predappio ha ospitato la "Tagliatella Antifascista", un momento conviviale, che, prendendo esempio dalla “famosa” pastasciutta” dei Fratelli Cervi, voleva essere un modo, spiegano dall'Anpi, "per stare assieme e rinnovare quei valori che la Resistenza e i Partigiani ci hanno consegnato e che sono sanciti dalla Costituzione Italiana". Il ricavato sarà utilizzato per la partecipazione di giovani al Progetto Promemoria Auschwitz e al viaggio per visitare i lager di Auschwitz-Birkenau, in collaborazione con l’Associazione d9ina e il Comune di Predappio. Molto atteso è stato il coro Farthan di Marzabotto, simbolo delle stragi nazifasciste. Formato da circa trenta donne, la compagine canora si è voluta dare il nome che in antico etrusco significa forza creativa. L'appuntamento si è svolto in occasione dell'anniversario della liberazione della "città del Duce".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento