Magliano, Minutillo (Fdi-An): "Via Crocetta insicura e pericolosa"

"Il pannello indicatore di velocità risulta essere completamente guasto e coperto addirittura dalle piante vicine al ciglio della strada", osserva Minutillo

Il gruppo di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale ha incontrato domenica alcuni residenti della Zona di Magliano-via Crocetta per fare il punto sul degrado urbano e stradale che interessa l’area periferica. "In particolare - spiega il capogruppo di FdI-An in consiglio comunale, Davide Minutillo - abbiamo riscontrato come via Crocetta, che passa proprio di fronte all’uscita della scuola secondaria e primaria, sia in uno stato di assoluta insicurezza e pericolosità, soprattutto nelle ore di punta, vista l’eccessiva velocità delle automobili che sfrecciano a tutte le ore e viste le piante e gli arbusti che invadono la carreggiata e coprono i relativi segnali stradali. Inoltre il pannello indicatore di velocità risulta essere completamente guasto e coperto addirittura dalle piante vicine al ciglio della strada così come i cartelli che segnalano la presenza di bambini vista l’uscita della scuola. Infine, come se non bastasse abbiamo appurato come i fossi, che costeggiano la strada risultino completamente sporchi e pieni di detriti e come gli necessitino urgentemente di un’adeguata pulizia e manutenzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fa eco alle parole di Davide Minutillo  uno dei residenti vicino al plesso scolastico, in qualità di “portavoce” dei cittadini: “Sono già diversi anni che segnaliamo i gravi disagi all‘amministrazione comunale e siamo sempre stati inascoltati, ora la situazione è degenerata e la nostra frazione vive uno stato di degrado ormai insostenibile. Inoltre siamo rimasti sbigottiti davanti all’ultima risposta dell’assessore Grata all’interrogazione presentata in consiglio comunale dove lo stesso assessore continuava ad ignorare il problema. Ora la nostra pazienza ha raggiunto limite e per noi è giunto il momento di agire attivamente. Nei prossimi giorni costituiremo un comitato cittadino spontaneo e daremo il via ad una raccolta firme per presentare una mozione in consiglio comunale che ci permetta finalmente di risolvere i gravi disagi che viviamo ogni giorno. Siamo e rimaniamo aperti a tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento