homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Cous cous e niente salumi nelle mense. La Lega: "Dieta islamica?"

"La Delibera regionale ha catalogato i prodotti di salumeria freschi, da cuocere e stagionati, tra gli alimenti sconsigliati e che vanno evitati nella ristorazione delle mense scolastiche emiliano romagnole"

“La Delibera regionale ha catalogato i prodotti di salumeria freschi, da cuocere e stagionati,  tra gli alimenti sconsigliati e che vanno evitati nella ristorazione delle mense scolastiche emiliano romagnole.”Così affermano i Consiglieri Regionali della Lega Nord, Stefano Cavalli, Mauro Manfredini, Roberto Corradi e Manes Bernardini. “Nelle linee guida, poi, abbiamo trovato un altro vulnus macroscopico, – proseguono i Consiglieri della Carroccio – in quanto il cous cous viene inserito tra gli alimenti consigliati per l’alimentazione dei nostri giovani”.

“È evidente che quelle regionali siano considerazioni di carattere ideologico, volte a favorire una progressiva islamizzazione delle abitudini alimentari dei nostri cittadini, in contraddizione con la stessa legge regionale n. 29 del 2002 che raccomandava l’utilizzo di prodotti tipici e tradizionali nelle mense pubbliche emiliano romagnole. - continuano i consiglieri - Oltre a stravolgere le considerazioni di carattere medico, in quanto se assunti a piccole dosi anche i salumi contribuiscono ad arricchire la nostra dieta, la delibera regionale rischia di danneggiare uno storico patrimonio culturale rappresentato dai nostri cibi tradizionali.Forse proponendo i salumi si teme di offendere la sensibilità degli studenti musulmani? Per queste ragioni abbiamo presentato una Risoluzione per impegnare la Giunta Regionale a modificare le linee guida sull’alimentazione scolastica, inserendo sia i salumi che il cous cous tra i cibi consigliati pur con moderazione”.

“Perseguendo una folle politica assimilazionista, – concludono gli esponenti leghisti – ora si vorrebbe favorire determinate categorie di migranti attraverso la modifica delle abitudini alimentari dei giovani emiliano e romagnoli: a questo punto ci chiediamo, a quando un provvedimento della Giunta per la restaurazione del nuovo Califfato islamico in Emilia Romagna?”

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Se si parla di dieta sono d'accordo che la mortadella o il salame non siano proprio salutari (anche se 1 volta alla settimana non succede niente), ma se parliamo di integrazione penso che debbano gli islamici a integrarsi e mangiare quel che gli viene proposto.

  • Al di la' del contenuto, quelli della Lega di Forli' avrebbero seriamente bisogno di qualcuno che rivedesse e correggesse le loro frasi: la "restaurazione del nuovo" non si puo' vedere, cosi' come "si vorrebbe favorire determinate categorie".

  • Preferirei si concentrassero meno sulle ideologie etniche e proponessero alimenti secondo una corretta alimentazione con prodotti controllati a Km0. Inoltre c'è da dire che in romagna i salumi non sono gli unici prodotti tipici e per certo non sono nemmeno i più salutari.

  • A questo giornale pare sia sfuggito che il capo della lega di forlì è sotto inchiesta per questioni fiscali. Chissà come mai.

  • Avatar anonimo di Enrico ex Destro P
    Enrico ex Destro P

    Si stanno impegnando per sviare l'attenzione dalle ruberie dei loro leader (pronunciato alla romagnola).

  • ...sì vabbè. Ci può stare che abbiano voluto creare un menu più adatto ai bambini islamici, dato che sono tanti e hanno diritto di essere a scuola come tutti gli altri. E dato che i salumi non fanno certo bene, specialmente ai più piccoli, mentre il cous cous è sano, comodo da preparare, è molto buono e non troppo diverso dalla pasta, quindi dovrebbe essere gradito anche ai gusti difficili dei bambini. Comunque qui mi sembra si parli di salumi, non di carne di maiale in generale. I leghisti cosa pensano, che Allah ce l'abbia solo con la porchetta? Ma valà valà valà...

  • A parte le sparate sulla Regione che ci vuole islamizzare, mi sa che stavolta i consiglieri della Lega abbiano ragione. "Si ai salumi con moderazione".

  • Dico solo che la nostra tradizione regionale nelle mense si è sempre vista poco ,quando i miei 3 pargoli frequentavano la mensa scolastica il 70% delle volte toravano a casa a stomaco semi vuoto perchè il cibo a loro non piaceva... i miei figli mangiano persino i sassi se hanno un buon sapore,li ho abituati fin da piccolissimi a magiare di tutto unico alimento che non ingurgitano sono le rape , qualcuno li definirà noiosi e viziati ma nelle riunioni il problema cibo mensa era sempre presente.... non sono d'accordo che i prodotti di salumeria freschi da cuocere e stagionati vengano sconsigliati ma beissimo pure il cous cous nella vitasi deve provare qualunque alimento , l' importante è la qualità del cibo ,il buon sapore è fondamentale... altimenti è inutile porre all' attenzione questo argomento si può continuare a dare il solito cibo poco gradevole all' occhio all' olfatto e al palato. Chi ha dei figli che vanno in mensa a scuola chieda loro come sono gustosi gli gnocchi al pomodoro (della mensa) e questo è solo un esempio.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tenta lo scippo al Parco Urbano ma è costretto alla fuga

  • Cronaca

    Ladri rubano l'armadio blindato, lo aprono e lasciano 6 fucili

  • Cronaca

    "I Pokemon Go? Hanno già causato incidenti stradali"

  • Cronaca

    Lo 'speed date' per innamorarsi parlando di arte e relazioni

I più letti della settimana

  • Aeroporto, M5S-Pd ai ferri corti: "Presa in giro la città", "Riecco i professionisti della polemica"

  • Il forlivese motore di cultura: fondi per biblioteche, musei e spettacolo dal vivo

  • Incontro tra i consiglieri M5S e Sap: "Accordo sul pacchetto sicurezza"

  • Incontro conviviale del Rondo Point e del periodico "Forza Romagna"

Torna su
ForlìToday è in caricamento