Morte di Zanniboni, Turroni (Verdi): "Avversari, ma leali"

Per la morte di Giorgio Zanniboni, ex sindaco di Forlì, arriva il riconoscimento anche di uno dei suoi più fieri avversari: Sauro Turroni dei Verdi. Duro fu lo scontro tra Zanniboni, il principale fautore e sostenitore della costruzione della diga di Ridracoli e i Verdi. Questo il ricordo di Turroni: “Desidero a nome di tutti i Verdi e in particolare a nome mio porgere un saluto a Giorgio Zanniboni ed esprimere le condoglianze alla sua famiglia ed ai suoi compagni di tante battaglie, che ci hanno visto su sponde avverse”.

E ancora: “Siamo stati avversari, ci ha sempre diviso la visione delle cose ma ci ha sempre accomunato la passione per il bene comune, per la nostra città e per il nostro territorio che abbiamo interpretato con approcci diversi. Il nostro è stato uno scontro durissimo, posso dire senza esclusione di colpi, interpretato però sinceramente da entrambe le parti. Il verde nella città, Ridracoli, Fiumicello, Romagna acque, il Teatro Sacripanti hanno contraddistinto una lunga stagione politica”.

Dice Turroni: “Nel suo libro Zanniboni racconta su queste vicende il suo punto di vista. Dopo averlo letto l’ho chiamato ed abbiamo parlato a lungo. Ancora in quella conversazione abbiamo avuto modo di manifestare l’un l’altro il nostro diverso pensiero, questa volta però, a differenza del passato, in modo sobrio e potrei dire amichevole. Avevamo ripreso da pochissimo a parlarci dopo lunghi anni di divisione assoluta . Sapevo della sua malattia, me ne aveva fatto cenno lui stesso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per la prima volta,  evitando di sottolineare troppo il mio diverso punto di vista, ne ho ascoltato con tranquillità le critiche e ho gradito molto l’affermazione di non avere avuto solo i Verdi ad ostacolare i suoi progetti ma anche altri suoi avversari “interni : ai Verdi riconosceva però di averlo fatto per motivi ideali, mentre gli altri  lo avevano contrastato  per motivi molto meno nobili”, conclude Sauro Turroni, portavoce provinciale dei Verdi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • Giugno 2020 il meno caldo degli ultimi nove anni. Ora il break temporalesco: "Non si escludono fenomeni violenti"

Torna su
ForlìToday è in caricamento