Nuovo segretario Pd, primo dossier le candidature per le Regionali: "Il sindaco uscente? Prima il metodo poi i nomi"

Il primo dossier caldo per il neo-segretario territoriale del Pd Daniele Valbonesi, che martedì mattina si è presentato ai media, dopo l'insediamento

Il primo dossier caldo per il neo-segretario territoriale del Pd Daniele Valbonesi, che martedì mattina si è presentato ai media, dopo l'insediamento di lunedì in assemblea territoriale, è quello delle candidature per le elezioni regionali del prossimo 26 gennaio. Valbonesi ha spiegato che si prenderà ancora fino alla fine del mese per completare il disegno degli organi interni, in particolare la segreteria che dovrà affiancarlo. “Essendo di nomina del segretario, sarà composta sulle esigenze che ha il PD”, diverso invece dalla direzione che “come è previsto, tiene conto delle diverse sensibilità”. 

Quello per le regionali, spiega il segretario Pd forlivese, è un “puzzle non semplice, bisognerà ragionare a più livelli: con Cesena (il collegio è unico provinciale, ndr),  per definire le 2 o 3 candidature di Forlì, non è stato ancora definito”. Quindi bisogna sentire le forze di appoggio e Valbonesi vorrebbe un passaggio dai circoli. “L'unica certezza per ora è la ricandidatura del presidente uscente Stefano Bonaccini,  che è solida e corretta in quanto l'Emilia Romagna è stata ben amministrata”. Per le candidature locali “i ragionamenti devono partire dai consiglieri uscenti, la loro disponibilità...”. C'è chi dice che sia Cesena che Forlì hanno sindaci uscenti, Paolo Lucchi e Davide Drei, che potrebbero mirare a fare il consigliere regionale nella prossima legislatura: “Si tratta di persone degne e di alto profilo, ma diamoci un metodo prima di parlare delle persone”.

L'inedita alleanza col Movimento 5 Stelle a Roma potrà essere replicata in Emilia-Romagna e a Forlì? Valbonesi in questo caso si limita a riconoscere che si parte da posizioni molto distanti, ma che bisogna lanciare un dialogo. 

VIDEO - Valbonesi si presenta e fissa le sue priorità

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Altro che ottobre, è "l'82 agosto": continua il caldo anomalo. E l'inverno potrebbe essere mite e avaro di piogge

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Storica gioielleria chiude dopo 73 anni, tre generazioni si sono susseguite dietro al banco

  • Festa di compleanno al ristorante con rissa finale e tavoli ribaltati tra due invitati

  • Unione, con l'uscita di Forlì quasi tutti i Comuni non avranno neanche un vigile a disposizione

Torna su
ForlìToday è in caricamento