Ordinanza anti-alcol in centro, Acri (Forza Italia): "Non si dimentichi il resto della città"

Riceviamo e pubblichiamo l'opinione di Raffaele Acri di Forza Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Riceviamo e pubblichiamo l'opinione di Raffaele Acri di Forza Italia: "Non appena la notizia della promulgata ordinanza, relativa al divieto di consumo di bevande alcoliche e non, ha avuto eco sui media, sono stato subissato di segnalazioni ed opinioni da parte degli amici residenti e commercianti del quartiere, che lamentavano la mancanza delle medesime limitazioni anche in periferia.
Ci rendiamo naturalmente conto che il centro storico sia il salotto buono di ogni città, che raccoglie la sua storia e la sua memoria, oltre ad essere il biglietto da visita (insieme alla stazione!) dei visitatori ma ci sono altresì situazioni di abbandono che incidono pesantemente sul lavoro del commercio e sulla qualità della vita dei residenti. Personalmente ho più volte segnalato ai quotidiani che cortesemente hanno pubblicato, le pessime condizioni cui versano i giardini prospicienti il supermercato di via Campo di Marte oppure quelli tra le vie Galli e Decio Raggi, dove alcuni residenti temono di transitare anche solo di giorno ed il deturpamento causato dall’abbandono di bottiglie e lattine, scoraggia ogni possibile investimento dei commercianti. La situazione ereditata dalla sconsiderata amministrazione di sinistra non si risolve in poco tempo e siamo certi che l’attuale Giunta lavorerà per offrire risposte e soluzioni in tempi rapidi, senza dimenticare nessuna zona della città".

                                                       

Torna su
ForlìToday è in caricamento