Ordinanza anti-alcol, i Verdi: "Il 'partito del mojito' vieta persino l'acqua nella borraccia"

Questo il commento dei Verdi al provvedimento firmato dal sindaco Gian Luca Zattini

"L'ordinanza del Comune di Forlì che vieta il consumo di alcolici e bevande di qualsiasi tipo in vetro o metallo è ridicola sotto tanti aspetti". Questo il commento dei Verdi al provvedimento firmato dal sindaco Gian Luca Zattini. Il movimento del sole che ride esterna così le proprie perplessità: "E' stata emanata con carattere di urgenza e contingenza il 26 agosto a città semideserta per le ferie estive", mentre, osservano, "questo tipo di atti dovrebbero essere utilizzati solo in caso di rischi per l'incolumità pubblica per prevenire gravi pericoli. Come al solito la destra a guida leghista sfrutta le istituzioni per fare becera ed inutile propaganda".

"Dopo mesi di completa inattività la Giunta si sveglia e confeziona questo incredibile concentrato di follia, ed il fatto che questo sia il primo atto dall'insediamento del nuovo sindaco è indicativo della completa mancanza di idee - tuonano i Verdi -. Sbagliano persino a scriverla, nella fretta vieta persino di bere acqua del rubinetto in una borraccia di metallo, come quelle che invece dovrebbe promuovere in coerenza con la mozione che il Consiglio comunale ha appena votato all'unanimità anche contro l'uso della plastica. Non si rendono infatti nemmeno conto di aver obbligato all'uso della plastica, vietando qualsiasi altro materiale per i contenitori. Ovviamente il problema delle bottiglie lasciate per strada è reale, ma invece di aggiungere postazioni di raccolta differenziata nei luoghi strategici del centro storico hanno ritenuto meglio vietare qualsiasi cosa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO - Vox populi tra bar e locali: "Ordinanza che serviva"

Prosegue il malessere dei Verdi: "Non si nascondano dietro a giri di parole; il consumo di alcool a questi signori non interessa e dovrebbero sapere che il proibizionismo è un ottimo carburante per l'illegalità e la criminalità. L'abuso di alcolici si combatte con la formazione e la divulgazione soprattutto nelle scuole. Sarebbe anche auspicabile a questo fine smettere di farsi fotografare a fare baldorie con un Mojito in mano come Salvini. Volevano colpire un paio di mini market ed invece si renderanno colpevoli di un motivo in più per spopolare il centro storico: se questa ordinanza diventasse stabile anche durante i "Mercoledì del Cuore" non si potrà più passeggiare con un bicchiere in mano. Ammettano l'errore e ritirino questa sciocchezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Coronavirus, altri due morti a Forlì. I casi nel Forlivese salgono a 335

  • Coronavirus, rallenta ancora la crescita dei contagiati. Ufficializzate le prime guarigioni forlivesi

  • Bar aperto e colazioni ai clienti: tutti finiscono multati. Trovato aperto anche un minimarket: chiuso e multato

Torna su
ForlìToday è in caricamento