Smog, la Lega chiede altre deroghe: "I divieti causano disagi a chi ha i diesel Euro 3"

Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, e Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale del Carroccio, sollecitano la Giunta Bonaccini a prevedere altre misure

"L’obiettivo è quello di andare incontro il più possibile alle esigenze dei cittadini, senza penalizzarli con divieti che si scaricano quasi esclusivamente sulle fasce più deboli". Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, e Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale del Carroccio, sollecitano la Giunta Bonaccini a prevedere altre misure, dopo la marcia indietro sullo stop ai diesel Euro 4. Da più segnalazioni è infatti emersa la necessità di prevedere deroghe anche per i diesel Euro 3, che già la Regione Lombardia ha recepito in questi giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo convinti che si debbano tenere in considerazione particolari situazioni non ricomprese nelle deroghe previste dalla Regione Emilia-Romagna e che stanno causando notevoli disagi a chi possiede veicoli diesel Euro3 - evidenziano gli esponenti del Carroccio -. Le nuove regole in deroga dovrebbero essere rivolte, in particolare, ai veicoli di proprietà condotti da persone che abbiano compiuto i 70 anni; ai mezzi i cui proprietari siano in attesa di consegna di un nuovo veicolo non sottoposto alle vigenti limitazioni alla circolazione; ai veicoli appartenenti ad associazioni o società sportive iscritte a federazioni affiliate al Coni o altre federazioni riconosciute ufficialmente, a cui dovrebbero aggiungersi i mezzi privati utilizzati da iscritti a queste associazioni che possano certificare la loro partecipazione alle relative manifestazioni sportive. In ogni situazione e di fronte a decisioni assunte dalle amministrazioni sono sempre da tenere in considerazione sia i costi che i benefici per la comunità. Queste nuove misure in deroga, a fronte di un impatto bassissimo per le politiche ambientali, potrebbero risultare di grande sollievo per soggetti obiettivamente messi in gravi difficoltà da divieti assunti senza tenere conto delle loro esigenze". Di qui, la presentazione di un’interpellanza alla Giunta Bonaccini a firma del consigliere Pompignoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

Torna su
ForlìToday è in caricamento