Prodi alla Fiera rassicura: "Con la politica italiana ho chiuso"

"Considero la mia esperienza politica conclusa": così Romano Prodi risponde alla domanda su un suo possibile futuro al Quirinale. Circa 300 persone alla serata alla fiera di Forlì dell'associazione "Nino Andreatta"

Romano Prodi con Roberto Pinza, fondatore dell'associazione "Nino Andreatta"

E’ stato un Romano Prodi rilassato e sereno quello che giovedì sera alla Fiera di Forlì si è cimentato in un dialogo sui temi dell’Europa, del suo futuro e dell’economia. Lasciando rigorosamente da parte qualsiasi riferimento alla politica interna (fatto salvo un appello alla riforma della legge elettorale), il professore si è concentrato sulla macro politica europea e mondiale. Con un focus sul vecchio continente, che conosce bene essendo stato per 10 anni presidente della Commissione europea.



“L’Europa si trova in una condizione simile a quella dell’Italia del Rinascimento – ha detto Prodi -, che era prima in tutto: nell’economia, nell’arte, nella cultura, nella strategia militare. Poi è arrivata la prima globalizazzione (la scoperta dell’America), non ha saputo unirsi ed è sparita dalla carta geografica. Oggi di fronte alla seconda globalizzazione, l’Europa rischia di fare la stessa fine”.

Sollecitato dalle domande di Roberto Pinza, fondatore dell’Associazione Nino Andreatta che ha organizzato l’incontro, e introdotto dal presidente dell’associazione stessa, Evangelista Castrucci, Prodi ha anche voluto spiegare che “la legge elettorale è uno strumento importante perché serve per dare stabilità ai governi che guidano i Paesi: bisogna cambiarla per obbligare le forze in campo ad accorparsi e non a frammentarsi”. Per questo occorre fare attenzione anche al mito del modello tedesco: “In Germania – ha fatto notare Prodi – ormai non si riesce più a fare un governo che non sia un governo di coalizione”.

Infine dal pubblico via sms arriva la domanda sul futuro politico del professore: andrà al Quirinale? “Considero la mia esperienza politica conclusa: mi sto divertendo moltissimo ad insegnare all’università in Cina e in America, ho intenzione di continuare a fare questo”.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (26)

  • ora capisco perche' l'italia e' sulla rotta del fallimento, leggendo molti di questi commenti, tutto e' più chiaro,povera italia con questi italiani......

    • Avatar anonimo di babbonatale
      babbonatale

      Con gente come te in giro siamo in una botte di ferro!

  • Ogni politico lavora per........ Se stesso.... E prima o poi li beccano..... La colpa e' di noi cogl.... Che li mandiamo la..... Io da quest anno non voto più o al max ...grillo....

  • Romano Prodi e Roberto Pinza? Che incubo! Ma sono ancora in circolazione?

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Dopo avere avuto a che fare con la disonestà intellettuale dei cialtroni D'Alema, Bertinotti, Veltroni e Mastella, sono convinto che sia sincero nel proposito di chiudere con la politica italiana. Meglio un lavoro vero (e la salute).

  • meno male!

  • Non capisco perche' tanta gente ha paura che torni. Tranquilli, ha detto e ridetto piu' volte che non si occupera' piu' della politica italiana, e non c'e' motivo di non credergli. Non ha mica un cognome che inizia con la B.

    • e' che andrebbe sonoramente punito per i danni che ha prodotto. E' stato devastante molto più del berlusca, oltre l'italia ha rovinato l'europa. Ma tutti questi "professori" non ne azzeccano una, vivono in un mondo asettico...e scrivono dei gran libri...

      • Se dev'essere punito, che sia punito: perche' non e' stato fatto, in questi ultimi anni? Questo, comunque, non spiega perche' molti abbiano paura che torni visto che da quando si e' ritirato non ha mai detto e fatto nulla in proposito.

        • Avatar anonimo di utdnduuzt
          utdnduuzt

          Ma punito per cosa scusate?? Ha agito attraverso un mandato elettorale con un programma politico chiaro e di chiaro risvolto europeista. Se l'euro è messo come è messo non è colpa di Prodi o meglio, non solo sua: la verità è che abbiamo giustamente operato scelte a livello europeo in ambito economico e finanziario  senza però creare allo stesso tempo un'unica testa politica. Questo è stato fatale e gli avvenimenti di questo periodo lo stanno dimostrando. Abbiamo una moneta che è in balia di un qualisasi veto di un qualisasi stato dato che per non rinunciare a parte della propria sovranità le decisioni in Europa possono solo essere adottate con consenso UNANIME!  Avrei davvero voluto vedere le vostre facce se al posto dell'euro fossimo rimasti con la lira. La liraaaa! ma vi ricordate quanto valeva e quanto si stava svalutando? Saremmo sicuramente stati più competitivi vero? Altro che bancarotta! Quanto qualunquismo in questsi commenti.

  • Avatar anonimo di babbonatale
    babbonatale

    Se cinesi e americani apprenderanno gli insegnamenti del professore, a breve saranno nella m...anche loro.

  • Mandate in pensione il mancato prete .... E a 1500 euro al mese.....vedrai che va meno in giro .... A fare disorsi....

  • Avatar anonimo di John Dorian
    John Dorian

    E' vero che ragionando con il senno di poi è tutto più facile, ma era il suo lavoro prevederlo ... Quest'uomo ha compiuto due dei più scellerati errori che si potessero fare: aderire all'euro a quelle condizioni e spingere per l'accesso della Cina nel WTO. Quel tipo di errori di cui frega niente a nessuno, ma che messi assieme hanno fatto più male all'economia italiana di un miliardo di notti ad hardcore. Un po' come la difesa di Ciampi della lira ai tempi dello SME. E li si celebra ancora, nonostante siano l'equivalente del generale Cadorna durante la prima guerra mondiale ! Io davvero non lo capisco, al netto delle posizioni politiche. Hanno fatto male al Paese, e tanto, ma quel tipo di male che non te ne accorgi, e che è quindi il peggiore.

    • Quoto in toto ed aggiungiamo nomisma e le agenzie di intermediazione che ha in Cina......dove si recava frequentemente. Ricordare anche l'IRI....

      • Avatar anonimo di Enrico ex Destro P
        Enrico ex Destro P

        La barzelletta di incolpare prodi di aver aderito all'euro a condizioni poco vanaggiose ha già superato i 15 anni ed è quasi più vecchia del motto "federalismo subito in attesa della secessione" che i leghisti lanciano da Pontida da 20 anni. Per aderire all'euro non c'era spazio di trattativa poichè il sistema di cambi tra le monete era già stato fissato nei primi anni '90 e inoltre da ultimi arrivati non avevamo spazi di trattativa alcuna. Però se volevate la vostra cara e vecchia liretta non c'è problema: a fare benzina saremmo andati con i bauli carichi di banconote... L'ingresso della Cina nel WTO ha favorito tante imprese anche italiane, quelle che fanno fare il made Italy dagli operai cinesi.

        • Avatar anonimo di John Dorian
          John Dorian

          Oh io la mia parte l'ho fatta per cercare di non esagerare, gli ho pure riconosciuto le attenuanti generiche per il fatto che, ai tempi, nessuno poteva sapere come come sarebbe andata a finire con la cina e l'euro ... e che a criticare poi son tutti capaci ... ma se uno è così non c'è storia. Non dico che l'abbia fatto apposta, non credo. Dico solo che ha fatto due errori grossi come una casa, e che ne paghiamo le conseguenze oggi, tutti. Li ha fatti lui, non c'è storia, dai ... poi scrivi quello che vuoi. E ci hanno fatto più male quei due errori (forse con colpa) di tante ammucchiate (con dolo) ad arcore per le quali oggi tutti ci tormentiamo l'anima e il cuore. Ma questo le persone non lo capiscono. E stai tranquillo, non ti arrabbiare, non lo capiranno mai.

  • Avatar anonimo di Movecloser
    Movecloser

    Grazie a Dio.

  • Bravo mortadella, adesso convinci anche tutti i tuoi colleghi ad adottare la stessa scelta.

  • Avatar anonimo di Twittina
    Twittina

    Meno male.

Notizie di oggi

  • Politica

    Aeroporto e piano industriale, a gennaio partiranno i lavori di riqualificazione. "Crescita del 7% a partire dal 2020"

  • Cronaca

    Pannolini e pannoloni, fumata bianca sulle tariffe che diventano "sociali"

  • Incidenti stradali

    Auto piomba contro la scolaresca e ferisce bimbi e maestra: "Salvi, grazie Santa Lucia"

  • Meteo

    Coppia di perturbazioni in transito e freddo: il mix porterà anche la neve

I più letti della settimana

  • Auto piomba contro la scolaresca e ferisce bimbi e maestra: "Salvi, grazie Santa Lucia"

  • Rogo, evacuato per una notte il condominio. Straniero di passaggio soccorre gli anziani

  • Edicolante immobilizzato da quattro banditi e derubato, ma reagisce e fa arrestare una di loro

  • Sciagura a Meldola: si lancia dal Ponte dei Veneziani e perde la vita

  • Meteo, ultime ore di sole. Neve e pioggia in arrivo: ecco dove sono attesi i fiocchi

  • La nuova società di gestione può prendere possesso dell'aeroporto Ridolfi

Torna su
ForlìToday è in caricamento