Elezioni, la ricetta di Marinella Portolani per il centro: "Interventi coordinati e sinergici"

Marinella Portolani, commerciante, membro della Giunta Nazionale Snag, candidata nella lista civica Forlì Cambia – Zattini sindaco”, affronta un tema caldo della campagna elettorale

"In questa campagna elettorale ho ascoltato, da parte del PdD e delle liste a lui  più o meno vicine o collegate, interventi polemici che avevano lo scopo di screditare l'avversario politico, sia a livello locale, leggi Gian Luca Zattini, sia a livello nazionale, Matteo Salvini”. Marinella Portolani, commerciante, membro della Giunta Nazionale Snag, candidata nella lista civica Forlì Cambia – Zattini sindaco”, affronta un tema caldo della campagna elettorale, la valutazione dei programmi, ai quali, a suo parere, è stato dato pochissimo spazio.

"Non di quelli che comunemente si definiscono “libro dei sogni” per la ponderosa sequela di illusori impegni, espressi, tra l'altro,  nel più rigoroso politichese, che rende  ancora meno comprensibile il contenuto, ma - continua Portolani - delle considerazioni che ogni aspirante amministratore dovrebbe offrire ai cittadini per venire incontro alle loro esigenze. Personalmente credo di avere le idee molto chiare per quanto riguarda il centro storico, una realtà che necessità di interventi coordinati e sinergici mirati all'obiettivo di rendere viva la parte storicamente più rilevante della città, rendendola attrattiva rispondendo alle legittime esigenze di chi abita in centro o lì vorrebbe trasferirsi. Sotto i portici di Piazza Saffi molti negozi sono chiusi, perchè allora non proporre agevolazioni per chi intendesse inaugurare nuove attività. Di contro i proprietari che hanno ambienti sfitti dovranno mantenere decoroso il locale".

"Bene i dehors, che vanno incentivati, snellendo le procedure burocratiche che pesano sui gestori - prosegue -. Fondamentale, poi, riportare i bus in centro. Solo in questo modo si darà la possibilità ai cittadini di far spese senza dover perdere tempo attraversando sul bus mezza città. Per la sicurezza propongo di ripristinare l'utilizzo del vigile di quartiere, figura che infonde tranquillità, stringendo, se del caso, rapporti di collaborazione con le agenzie private di vigilanza. A fianco di queste iniziative occorre incentivare il turismo. Un aiuto verrebbe dagli info point nelle edicole per la distribuzione di depliant, programmi delle manifestazioni e cartine della città. Gli stalli degli autobus turistici andrebbero collocati nell'area dell'ex mercato ortofrutticolo, vicino alla rotonda Santa Chiara, a ridosso del centro. Parcheggio che potrebbe essere utilizzato anche dai privati con box non a pagamento".

"Il campanile di San Mercuriale dovrebbe essere visitabile - prosegue -. Esiste già un progetto per la messa in sicurezza della scala interna a costi contenuti. Il prezzo del biglietto dovrebbe essere compreso in quello per la visita alle mostre del San Domenico. Sarebbe questo un incentivo per i turisti a visitare Piazza Saffi. Sistemazione di Piazza Guido da Montefeltro, soprattutto l'area verde, attrezzata con camminamenti e spazi per giovani. Poi un'iniziativa a cui tengo particolarmente - continua Portolani - è “Fior-lì città dei fiori”, una grande manifestazione nazionale da tenersi due volte l'anno con l'esposizione di fiori sullo sfondo della piazza, scenografia eccezionale. Ancora. L'esposizione dei piccoli lavori manuali nel chiostro di San Mercuriale: le cosiddette “Opere di ingegno”. Banchetti decorosi in cui ognuno potrà esporre il frutto del proprio lavoro manuale".

E ancora: "Altra manifestazione per rendere vivo il centro storico potrebbe essere l'esibizione dei gruppi musicali forlivesi. Abbiano molte scuole di musica, classica e moderna  che potrebbero far esibire i loro allievi in concertini sotto i portici. Vedrei bene, anche, un “Festival del Liscio” nel periodo estivo. Sono queste alcune delle cose che ritengo utili per il centro. Altro avrei da aggiungere, ma il discorso diverrebbe troppo lungo. Mi piace ricordare, in conclusione, che tutte le mie proposte sono a bassissimo impatto economico e quindi di facile realizzazione".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Interviste ai candidati, Zattini: "Dopo 50 anni cambiare è funzionale al bene comune"

  • Politica

    Programmi a confronto sulle tasse comunali: come i candidati vogliono rimodularle o abbassarle

  • Cronaca

    Elezioni, oltre 91mila forlivesi chiamati ad eleggere il successore di Davide Drei

  • Cronaca

    La classifica dei Comuni più virtuosi e efficienti d'Italia: Cesena chiude davanti a Forlì

I più letti della settimana

  • Non si presenta al lavoro da giorni, la sorella dà l'allarme: trovato morto in casa

  • Tragedia sui binari: circolazione dei treni rallentata al mattino tra Forlì e Faenza

  • In un bar del centro: "Scusi dov'è il San Domenico?". Risposta: "Non so, non me ne intendo"

  • Forte temporale colpisce il Forlivese, tanta pioggia in pochi minuti: diversi allagamenti

  • Rocambolesco schianto, dopo l'impatto un furgone finisce ruote all'aria: due donne ferite

  • Ritirata l'acqua, sale l'onda della rabbia: "Aziende devastate, pavimenti sollevati in casa"

Torna su
ForlìToday è in caricamento