Regolamento impianti sportivi approvato dopo il Consiglio fiume. Samorì: "Dall'opposizione un atteggiamento strumentale"

Così Sara Samorì a seguito dell'adozione da parte del Consiglio Comunale del “Regolamento per l'uso e l'affidamento in gestione degli impianti sportivi comunali e per la concessione di contributi e vantaggi economici in ambito sportivo”

"Con il Regolamento approvato dal Consiglio Comunale nella nottata tra martedì e mercoledì abbiamo approntato uno strumento che consentirà di lavorare con sempre maggiore trasparenza e controllo sull'efficacia della gestione di quel mondo vasto e complesso, ma ricco e generoso, che è lo sport forlivese. Questa la dichiarazione dell'assessore allo Sport del Comune di Forlì, Sara Samorì, a seguito dell'adozione da parte del consiglio comunale del "Regolamento per l'uso e l'affidamento in gestione degli impianti sportivi comunali e per la concessione di contributi e vantaggi economici in ambito sportivo", avvenuta martedì scorso dopo una seduta fiume che si è conclusa a notte inoltrata. L'assessore sottolinea "che il provvedimento adottato nasce dal confronto ampio e articolato con tutti i suoi interlocutori che hanno avuto modo di condividerlo dalla fine del 2017, apportando contributi e in qualche caso modifiche che sono state recepite in linea con le esigenze espresse dal mondo dell'associazionismo sportivo e in linea con i tempi e le richieste del mercato".

"Nel ringraziare la tenacia e la coerenza di chi è rimasto sino alla conclusione della votazione - prosegue l'assessore - mi riferisco in particolare i consiglieri comunali di maggioranza che lo hanno votato, il personale della segreteria tutto e dirigenti e funzionari dell’Unità Sport, voglio però stigmatizzare l'atteggiamento strumentale e ostruzionistico delle opposizioni che, presentando 86 emendamenti, con l'evidente obiettivo di frenare l'approvazione del provvedimento, non hanno certo reso onore al metodo democratico". "Il nuovo Regolamento contestualizza i temi del precedente, che risale al 1993, adeguandolo alle normative e al mutato contesto associazionistico e in particolare per quanto riguarda la definizione, la tipologia degli impianti, la classificazione delle attività sportive praticate e delle competenze e delle responsabilità della pubblica amministrazione", spiega Samorì.

"Il Regolamento indica chiaramente il ruolo e le prerogative del Consiglio Comunale riguardo agli indirizzi per le politiche sportive e le modalità di gestione degli impianti - illustra ancora l'assessore -. Esso contiene i necessari adeguamenti al Decreto legislativo 50 del 2016 in tema di appalti di concessioni e alla Legge Regionale numero 8 del 2017 in tema di affidamento degli impianti sportivi. Si evidenziano il carattere pubblico degli impianti sportivi, il ruolo di presidio e di controllo da parte del Comune, nonché le procedure definite per l'affidamento a terzi della loro gestione, che garantiscono la massima trasparenza, imparzialità, economicità ed efficacia. La decisione di utilizzare criteri precisi per l'assegnazione degli spazi sportivi, riguarda anche la concessione di contributi e vantaggi economici a favore di progetti di rilievo educativo, aggregativo, di promozione sportiva nelle scuole, con particolare riguardo a minori, persone disabili e anziani".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per questi soggetti il Regolamento approvato conferma quanto già in essere da anni, e cioè, l'esenzione totale o parziale dal pagamento della tariffa d'uso degli impianti sportivi. Il Regolamento, inoltre, prevede che la Giunta, con proprio atto, disponga circa altre forme di agevolazione. Sono fermamente convinta che questo nuovo strumento rappresenti una tappa importante e un segnale di cambiamento e di attenzione per la crescita e la valorizzazione del mondo sportivo - prosegue l'assessore Samorì -. Credo perciò che questo clima da campagna elettorale permanente non sia costruttivo né per i cittadini né per la politica che, per prima, è chiamata ad un maggiore senso di responsabilità nel favorire il bene collettivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • Apre un nuovo bar-ristorantino a due passi dal Duomo: "Scommetto sul centro, è l'ora del coraggio"

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Contagiato dalla sorella rientrata dall'estero: nuovo caso di positività al covid in provincia

Torna su
ForlìToday è in caricamento