Rifiuti, l'Ugl incontra l'assessore Petetta: "Dal 2020 novità in bolletta"

I risparmi, se il percorso burocratico non troverà ostacoli in Conferenza soci e in Atersir, si dovranno poter toccare con mano già dal prossimo anno, dal 2020

Una delegazione dell’Ugl di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna, guidata dal segretario generale Filippo Lo Giudice, ha incontrato martedì pomeriggio in Municipio, l’assessore comunale all’Ambiente, Giuseppe Petetta. Al centro del colloquio il servizio di gestione e raccolta dei rifiuti e i costi sottoforma di tariffa a carico di cittadini e imprese. "Abbiamo portato - esordisce il sindacalista - le istanze dei nostri iscritti e dei loro familiari e abbiamo rinnovato la necessità di introdurre alcune novità nel sistema di raccolta differenziata, abbiamo chiesto anche di diminuire il costo della bolletta che attualmente pesa su alcune associazioni di volontariato o di rappresentanza come fossero imprese o società con scopo di lucro. Questo non è giusto".

"Il problema è già all’esame del coordinamento soci - ha detto l’assessore Petetta - ed è allo studio una diversificazione delle categorie, così da per aumentare gli scaglioni e allineare il costo delle tariffe sulle effettive categorie che conferiscono un maggiore o minore  carico di rifiuti". I risparmi, se il percorso burocratico non troverà ostacoli in Conferenza soci e in Atersir, si dovranno poter toccare con mano già dal prossimo anno, dal 2020.

Al centro dell’incontro con l’Ugl anche la scadenza del 31 dicembre quando - se la data verrà confermata - con la chiusura dell’inceneritore di Ravenna, secondo gli accordi presi in Regione, saranno trasferiti a Forlì i rifiuti prodotti dalla città bizantina. "Siamo sicuri che la giunta di centrodestra saprà difendere gli interessi dei forlivesi e che vengano premiati i risultati ambientali ottenuti in pochi mesi con le alte percentuali di raccolta differenziata in città", ha detto Lo Giudice.

Anche questo tema è sul tavolo della giunta Zattini ed è materia proprio di queste ore nel dibattito politico che culminerà con il voto del prossimo 26 gennaio per il rinnovo dell’assemblea legislativa regionale. L’assessore ha illustrato tutte le iniziative prese dall’amministrazione per intensificare la raccolta differenziata e individuare gli autori degli abbandoni dei rifiuti nel territorio comunale, ha confermato il progetto di un nuovo eco-centro per la raccolta di rifiuti ingombranti, elettrici ed elettronici così da coprire al meglio l’intero territorio comunale, visto che ad oggi sono disponibili soltanto le due strutture di via Isonzo e Mazzatinti (dove  sono stati ampliati  gli orari di apertura) e dovrà aprire al pubblico una nuova area direttamente nello spazio Alea di via Golfarelli.

L’assessore Petetta ha garantito agli esponenti del sindacato Ugl la massima disponibilità, ricordando che la materia, con tanto di osservazioni  e richieste degli utenti, è già sul tavolo del confronti diretto tra giunta  ed  Alea, con l’ intensificazione del rapporto che s’è creato con il nuovo direttore generale, Paolo Di Giovanni: "Già dal suo precedente incarico (gestiva la discarica per rifiuti urbani e speciali di Ginestreto  a  Sogliano al Rubicone) è abituato a confrontarsi con gli amministratori locali conosce il territorio e la macchina burocratica. E insieme remiamo nella stessa direzione".

"L’obiettivo condiviso e da raggiungere a breve termine  secondo noi: sarà  diminuire le tariffe per i meno abbienti e  le associazioni con finalità sociali e premiare la nostra comunità nella sua interezza per gli obiettivi raggiunti nella raccolta differenziata", conclude riassumendo il senso dell’incontro Lo Giudice. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva la neve di Santa Lucia, il parere dell'esperto: ecco ci attende nelle prossime 48 ore

  • Doccia fredda sui lavoratori del centro commerciale: "Ridotti ulteriormente i festivi di chiusura"

  • Ci sono due bellezze di Forlì alla finale di Miss Curvyssima

  • Anziano trovato in mezzo alla strada morto con la sua bici in terra

  • Travolta dal vicino al volante di un furgoncino: ennesima sciagura sulle strade del Forlivese

  • Anche a Forlì le 'Sardine' scendono in piazza: "Riempiamo i cervelli, se no altri riempiranno le pance"

Torna su
ForlìToday è in caricamento