Salvini a Galeata: cucina una pizza in diretta tv e poi canta "Romagna Mia"

Si è concluso a Galeata il tour elettorale romagnolo in vista delle elezioni del 26 gennaio, iniziato da Cattolica e proseguito prima al Sigep di Rimini e quindi a Cervia e San Pietro in Vincoli

Prima si è cimentato in diretta tv su La7 a preparare una pizza wurstel e funghi, cotta a legna, nell'abitazione della famiglia di Eraldo Cucchi che l'ha ospitato per un collegamento con "Non è l'Arena" di Massimo Giletti ("abbiamo fatto vedere come si sta in terra di Romagna"). Poi è salito sul palco e, rispondendo ai contestatori, ha cantato "Romagna Mia" con l'assolo dell'assessore del Comune di Forlì e candidata al Consiglio regionale, Andrea Cintorino. Si è concluso a Galeata, in Piazza Palareti, il tour elettorale romagnolo in vista delle elezioni del 26 gennaio, iniziato da Cattolica e proseguito prima al Sigep di Rimini e quindi a Cervia e San Pietro in Vincoli.

"E' stata una giornata bella ed abbiamo incontrato migliaia di persone - ha esordito il leader nazionale del Carroccio, affiancato dal segretario romagnolo Jacopo Morrone e dai candidati della provincia di Forlì-Cesena al Consiglio regionale -. Sono arrivato in ritardo, ma ho portato la voce di Galeata e della Romagna in diretta da Giletti su La7, così ogni tanto si parla dei prodotti romagnoli. Dovevo cominciare la dieta quest'anno, ma ho scelto il posto meno indicato perchè qui c'è tanta ospitalità e voglia di lavorare".

Tra le priorità indicate da Salvini quella di "rimettere al centro chi non vive nelle città, facendo gestire la montagna alle sua gente e non da ambientalisti radical-chic. Le famiglie chiedono casa e lavoro. Noi non moltiplichiamo pani e pesci, ma la Regione Emilia Romagna ad esempio ha 5mila case popolari vuote non assegnate. In qualche mese le mettiamo a posto e andranno prima agli italiani, e poi al resto del mondo. Questo è quello che ci distingue dalla sinistra".

Ad un certo punto Salvini ha interotto il suo discorso, ascoltando le voci dei contestatori: "C'è l'antipasto del Festival di Sanremo". E all'improvviso ha cominciato ad intonare "Romagna Mia", facendo da direttore d'orchestra, accompagnato dalla voce di Cintorino. "Siamo più intonati noi, la musica è sempre divertente". E ancora: "Noi parliamo di ospedali, disabili, negozi e trasporti, mentre dall'altra parte o c'è chi canta Bella Ciao col Rolex o manda a quel paese, che non è un progetto politico. Non vedo l'ora che arriva il 26 gennaio, perchè dopo settant'anni si fa la storia". Salvini concluderà il tour de force pre-elettorale a Ravenna in Piazza del Popolo con un comizio venerdì alle 18. "La Romagna è la terra più ospitale e generosa del mondo e tornerò".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

  • Notte movimentata al pronto soccorso: dà in escandescenza per i tempi d'attesa e minaccia un'infermiera

  • Forlimpopoli, brucia il tetto di un'abitazione: vigile del fuoco resta ferito in una caduta

Torna su
ForlìToday è in caricamento